Caricamento Eventi

Nuove mappe per le imprese

Seminario per imprenditori e responsabili ad Alba (CN).

Cascina Via Cotta 1 Neive (CN),

Per riflettere su quello che si sta facendo e aprire scenari inaspettati

C’è un disallineamento tra quanto la scienza sa e ciò che le imprese praticano. Ci sono tante scoperte delle scienze sociali – psicologia, neuroscienze, antropologia, filosofia, scienze della complessità ecc – che dimostrano tante cose su come siamo fatti e su come ci comportiamo, come apprendiamo, come motiviamo le persone, a quali condizioni possiamo creare qualcosa di nuovo e innovare.

Ebbene, spesso facciamo l’opposto. Non perché siamo stupidi o cattivi. A volte è proprio il buon senso o l’intuito che ci frega. Il buon senso era anche quello che ci faceva credere che la terra fosse piatta oppure che fosse il sole a girare intorno alla terra. Non sembra forse cosi?

Andiamo in giro con mappe dell’800 e ci meravigliamo che siamo confusi, che non troviamo le strade e fatichiamo a crearne di nuove.

Le nuove tecnologie, inoltre, sono solo uno strumento e non indicano nessuna strada. Abbiamo bisogno di nuove teorie, di nuove mappe, nuove conoscenze che ci aiutino a vedere ciò che ci circonda.

  • Quali sono i miti da sfatare nel lavoro?
  • Cioè cosa facciamo solo per “abitudine” o per “senso comune” e non perché veramente funziona?
  • Esistono altri modi di fare e pensare il lavoro?
  • Posso crescere e guadagnare senza preoccuparmi della competitività (cioè del prezzo)?
  • In che senso devo essere competitivo?
  • Apple – che vende smartphone e pc ad un prezzo doppio rispetto ad altri – può insegnare qualcosa anche a me, piccolo imprenditore?

Destinatari
Il corso è rivolto a imprenditori, gestori di attività ricettive e agriturismi, manager e responsabili aziendali che vogliono riflettere sul senso del loro lavoro, ponendosi domande che possano aprire nuovi spazi e nuove possibilità.

Obiettivi
Ci sono corsi di formazione utilissimi per dare risposte ad un problema, risolvono un bisogno; altri invece non danno risposte ma stimolano nuove domande, fanno nascere nuovi pensieri, permettono di vedere nuove cose e quindi aprono nuovi scenari, nuove possibilità, nuove speranze.