bandi

50k per il miglior imprenditore sociale. Al via la call internazionale di AXA e Impact Hub

Avete tempo fino al 24 marzo per iscrivere la vostra startup alla call. Saranno i dipendenti di AXA a scegliere il vincitore

AXA ha lanciato insieme a Impact Hub un programma per trovare idee e progetti che vogliano aiutare a ridurre i rischi per le persone e le loro proprietà. Il bando nasce con lo scopo di coinvolgere, in un’ottica di corporate responsibility, i dipendenti della più grande compagnia di assicurazioni al mondo che avranno il difficile compito di scegliere, insieme al partner Impact Hub, l’idea vincente. Si tratta di un’iniziativa a livello mondiale e in cui le startup italiane e gli imprenditori sociali possono avere un ruolo da protagonisti.

Le scadenze e il premio

C’è tempo fino al 24 marzo per iscriversi alla call, in palio per il vincitore ci sono 50k. Il premio, oltre alla somma di denaro da spendere per far crescere la propria idea di innovazione sociale, prevede che il team possa usufruire della mentorship gratuita di un esperto di AXA per tutta la durata del progetto e di tre mesi di incubazione presso Impact Hub in una città europea – inclusivi di un Accelerator Program in una città europea della durata di una settimana.

Chi può partecipare

La call è aperta a progetti inerenti le categorie Health e Safety spaziando da idee riguardanti la Digital Health, la cibersecuruty, la sicurezza stradale, ambientale e domotica etc. Per candidarsi basta compilare il form sul sito entro in 24 marzo 2017. Il 14 aprile la giuria sceglierà 3 finalisti e nel mese di giugno i dipendenti di AXA voteranno il vincitore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Alla scoperta delle frontiere digitali della didattica: il 5 maggio c’è l’Edu Day a L’Aquila

Si terrà in Abruzzo la seconda edizione dell’Edu Day di Microsoft, una giornata di formazione e informazione dedicata a insegnanti, animatori digitali e dirigenti scolastici sulle nuove tecnologie digitali per la didattica

Un metodo per stampare in 3D con la polvere di Marte

L’idea quasi fantascientifica della colonizzazione dello spazio ha ispirato i ricercatori della Northwestern University che hanno pensato a un modo per realizzare strumenti necessari alla vita umana con la fabbricazione digitale sfruttando le risorse del suolo extraterrestre

La Nato aprirà un centro di Info warfare, a Helsinki

“Il centro – ha detto il ministro degli Esteri finlandese Timo Soini in conferenza stampa – è stato realizzato per sensibilizzare alle minacce ibride e a come queste possano sfruttare le vulnerabilità delle moderne società occidentali.