bandi

Bando alle Periferie, a disposizione 540 mila euro per la riqualificazione urbana

Iniziative culturali, sportive, educative, formative e più in generale di animazione territoriale. Queste e molte altre proposte potrebbero guadagnarsi i fondi messi a disposizione dal Comune di Milano. I progetti vanno inviati entro il prossimo 5 giugno

La rigenerazione urbana non si realizza solo riqualificando edifici, piazze, strade. Ma rendendo tutti i quartieri, anche le cosiddette periferie, luoghi più vitali, solidali, aperti alle diversità e alle contaminazioni reciproche di culture, stili ed opportunità sociali. Per fare in modo che gli interventi dell’Amministrazione comunale siano davvero efficaci è necessario inserirli nel quadro di processi di attivazione economica, sociale e culturale delle energie della città, lavorando anche sulla qualità dei suoi spazi.

 

Una sfida alle periferie

Rendere i quartieri milanesi più belli, più felici, più vivi, più connessi e accessibili, più aperti e solidali. Contrastando le caratteristiche che connotano le periferie, ovunque si trovino: mono funzionalità degli usi, degrado fisico degli spazi pubblici e privati, mancanza di connessioni, percezione di insicurezza, rilevanti questioni sociali legate a povertà, disoccupazione, mancata integrazione sociale, squilibri demografici, carenza di legami di comunità, abbandono scolastico.

 

540 mila euro a disposizione

Le risorse a disposizione per sostenere attività da associazioni di volontariato, fondazioni, associazioni di promozione sociale, associazioni sportive, associazioni culturali, in partnership con tutti coloro a cui sta a cuore il miglioramento della qualità della vita nei quartieri periferici milanesi.

 

5 ambiti di intervento in cui sprigionare le migliori energie della città

Giambellino-Lorenteggio, Adriano-Padova-Rizzoli, Corvetto-Chiaravalle-Porto di Mare, Niguarda-Bovisa, QT8-Gallaratese. Le proposte potranno riguardare attività che si svolgono in uno dei 5 ambiti (massimo contributo erogabile: 30 mila euro) o tutti e 5 gli ambiti (massimo erogabile: 90 mila euro).

 

Interventi ammissibili

Iniziative culturali, sportive, educative, formative e più in generale di animazione territoriale. Percorsi volti allo sviluppo di organizzazioni di comunità, creazione e rafforzamento di reti sociali, con particolare attenzione all’inclusione di quei gruppi sociali tradizionalmente poco inclusi nella vita pubblica, sociale ed economica della città.

 

Criteri di valutazione

Coerenza con le finalità del bando, qualità e innovatività della proposta progettuale, ampiezza e diversificazione del partenariato, sostenibilità progettuale, qualità del budget, professionalità del personale coinvolto.

 

Tempistiche di realizzazione, cofinanziamento e rendicontazione

Cofinanziamento minimo richiesto: 10%. Possibilità di richiedere un anticipo dell’erogazione del contributo fino al 50% delle spese ammissibili. Le iniziative progettuali dovranno avere termine entro e non oltre il 31 dicembre 2017. Tutte le spese relative ai progetti finanziati che saranno rendicontate dovranno essere comprese tra il 1.1.2017 e il 31.12.2017.

 

Termine per la scadenza

5 Giugno 2017 è la data da segnare sul calendario, entro cui far pervenire le proposte alla Direzione Periferie del Comune di Milano

Banca etica stanzia 90K per progetti di promozione culturale (per il crowdfunding)

Fino al 26 maggio è possibile partecipare alla selezione di 15 progetti da inserire sulla piattaforma di Produzioni dal Basso. Il bando è aperto a proposte di produzioni culturali che promuovono la sostenibilità sociale, ambientale o nuove forme di cittadinanza attiva

Ocean Cleanup ripulirà il Pacifico dalla plastica a partire dal 2018

La startup di Boyan Slat ha implementato una barriera galleggiane in grado di concentrare tutto l’inquinamento plastico e permetterne il recupero. Il sistema sarà impiegato nel Great Pacific Garbage Patch, uno dei più consistenti accumuli di immondizia marina al mondo

Impact Hub Milano cerca 5 startup a impatto sociale. IHM Acceleration

Fino al 25 giugno l’incubatore milanese concentrato sull’impact investing seleziona i cinque migliori progetti d’impresa nel campo dell’impatto sociale e ambientale e beneficiare di risorse in denaro e servizi in cambio di equity