bandi / / / / / / / /

Groupama lancia un contest per startup, in palio accelerazione da 80K a Luiss Enlabs

L’iniziativa si rivolge a startup del Sud del Paese e sarà attiva fino al 31 maggio 2016

Riparte il contest Think4South dedicato alle startup del Sud: un’edizione ancora più ricca di opportunità grazie anche al contributo di prestigiosi partner internazionali.

Il vincitore avrà accesso al programma di Accelerazione di Luiss EnLabs “La Fabbrica delle Startup” della durata di 5 mesi a partire da luglio 2016 grazie al contributo economico di Groupama Assicurazioni e l’investimento di LVenture Group, holding di partecipazioni quotata in borsa che controlla Luiss EnLabs, per un valore complessivo di 80.000 euro.

Per il secondo classificato un contributo economico del valore di euro 10.000 riservato dalla Swiss Re Foundation per l’acquisto di beni e/o servizi necessari per lo svolgimento dell’attività e per il terzo classificato 6 mesi di tutoring e utilizzo dei laboratori applicazioni di STMicroelectronics, primaria società di prodotti e soluzioni microelettroniche.

Groupama-Think4South

L’iniziativa – come lo scorso anno – si rivolge a startup del Sud del Paese, dove più alto è il livello di disoccupazione, per offrire un’opportunità concreta di lavoro e sostegno economico e vuole premiare nuove soluzioni per la prevenzione del rischio grazie a sistemi IoT e progetti di innovazione digitale di particolare interesse per il business aziendale.

La call sarà attiva dall’11 aprile al 31 maggio attraverso il sito e sarà riservata alle startup di Lazio, Abruzzo, Campania, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna che hanno già costituito un team e hanno sviluppato un prototipo funzionante del prodotto/servizio.

Le 4 categorie di concorso riguarderanno: Smart Home per migliorare la qualità della vita in casa, E-Health soluzione ai bisogni assistenziali e sanitari, Mobility per migliorare la sicurezza sulla strada e la qualità della vita dei cittadini e Innovazione Digitale finalizzata all’ottimizzazione del business aziendale.

La selezione dei progetti vincitori sarà affidata ad un Comitato di valutazione composto da Top Management di Groupama Assicurazioni, Rappresentanti dell’Acceleratore Luiss EnLabs “La Fabbrica delle Startup” che gestisce il programma di accelerazione, esperti di Swiss Re e STMicroelectronics, con forte specializzazione rispettivamente su Prevenzione del Rischio e su sviluppo di tecnologie elettroniche.

«Abbiamo mantenuto la promessa di un’edizione 2.0 di Think4South per il 2016, ancora più ricca di opportunità, afferma Yuri Narozniak – Vice Direttore Generale di Groupama Assicurazioni, che aggiunge – Siamo orgogliosi di contribuire allo sviluppo dell’imprenditoria del Paese e in particolare al Sud e allo stesso tempo questo progetto conferma la strategia di sviluppo di Groupama Assicurazioni che investe in innovazione al servizio dei propri clienti, sviluppando soluzioni utili alla prevenzione del rischio nell’esperienza quotidiana».

Il food italiano parte alla conquista della Cina con la startup Ventuno

Le sorelle Di Franco hanno inventato un modo per presentare l’italian food all’estero: eleganti box a tema regionale con prodotti locali. E ora la piattaforma sarà una delle dieci finaliste dell’Italian Scaleup Initiative in China

Imparare a guidare con la realtà virtuale e aumentata. Il progetto di Guida e Vai

Salvatore Ambrosino, cofondatore e direttore commerciale di Guida e Vai, ha ideato un nuovo sistema di insegnamento per preparare all’esame di teoria le nuove generazioni. I ragazzi potranno simulare con smartphone e visore le situazioni che potrebbero incontrare su strada

Hephaestus Venture, il fondo che porta le startup italiane in Brasile

Il fondo ha la missione di supportare le startup nei processi di internazionalizzazione verso il Brasile, un mercato emergente e in forte crescita, se si pensa che il 57.4% dei finanziamenti in America Latina si concentra in questo Paese.

Cyber-Diplomacy | Che cos’è e qual è il ruolo dell’Italia (nel G7)

Le relazioni internazionali sono chiamate ad avere un ruolo specializzato al Cyber Spazio e devono agire al suo interno per supportare il complesso di accordi e regole di carattere internazionale oggi ancora incompleto in proposito