bandi

Insiel cerca 15 giovani laureati da assumere

Insiel ha lanciato il progetto Insiel4Young per l’assunzione di giovani laureati entro i 29 anni con laurea specialistica/magistrale o a ciclo unicoprofession. Candidature entro il 27 aprile

Insiel S.p.A. – società ICT in house della Regione Friuli Venezia Giulia che progetta, realizza e gestisce servizi informatici al servizio dei cittadini, della Pubblica Amministrazione e degli Enti del Servizio Sanitario Regionale – ha avviato azioni specifiche allo scopo di favorire l’ingresso in azienda delle nuove generazioni, coerentemente con gli obiettivi del proprio Piano Industriale.

Il rilancio e lo sviluppo di Insiel S.p.A. sono strettamente correlati alla volontà e alla capacità di imprimere un impulso decisivo all’innovazione, fondata principalmente sul capitale umano.

In tale direzione, Insiel ha lanciato il progetto Insiel4Young, nell’ambito del quale è stata indetta una procedura di selezione per l’assunzione di 15 laureati con contratto di apprendistato professionalizzante, inquadramento al 4° livello categoria impiegati CCNL Industria.
Il contratto di apprendistato professionalizzante è un contratto a tempo indeterminato regolato dal Testo Unico dell’apprendistato.

insiel_news

Insiel S.p.A. ha pubblicato nella sezione Jobs del sito tre avvisi di selezione per giovani laureati di età non superiore a 29 anni ed in possesso di laurea specialistica / magistrale o a ciclo unico.

Il processo di selezione prevede una prova preselettiva (test psicoattitudinale), una prova di Assessment Centre (prove collettive ed individuali) e colloqui individuali.

Gli avvisi sono ripartiti in base alle tre diverse aree aziendali nelle quali è previsto l’inserimento dei giovani laureati:

• L’avviso n. 1 è dedicato all’area tecnica, nella quale sono disponibili 13 posizioni, da inserire nelle sedi di Trieste o Udine, per i seguenti profili: Service Manager, System Analyst, Software Architect, Software Designer & Coder, ICT Network Specialist.
Per partecipare alla selezione è necessario che il candidato abbia una laurea specialistica o magistrale in Ingegneria Elettronica / Ingegneria informatica / Ingegneria Gestionale / Ingegneria Biomedica/ Ingegneria delle Telecomunicazioni / Matematica / Fisica / Informatica / Scienze Statistiche.

• L’avviso n. 2, inerente l’area legale, si rivolge a giovani in possesso di laurea specialistica, magistrale o a ciclo unico in Giurisprudenza o Scienze delle Pubbliche Amministrazioni, per il profilo di Legal & Compliance Specialist nella sede di Trieste.

• L’avviso n. 3 è dedicato all’area amministrativa, dove è aperta una posizione nella sede di Trieste per il profilo di Financial Analyst. Le lauree specialistiche o magistrali ammesse sono: Scienze dell’Economia, Scienze Economico-Aziendali e Finanza.

I giovani laureati interessati possono presentare la domanda di ammissione accedendo alla sezione “Jobs” del sito di Insiel S.p.A.

La candidatura dovrà pervenire entro le ore 12 di mercoledì 27 aprile 2016.

Qual è la miglior serie tv sulle startup? Risponde Upday, l’app per le digital news. | VIDEO

Da “L’isola del tesoro” di Stevenson, alle gradi opportunità che offre Lisbona. L’app per digital news di Axel Springer punta forte sul mobile journalism e sulla qualità del proprio prodotto editoriale

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Petit Pli, gli abiti progettati per crescere insieme ai bambini

Petit Pli è una tuta sportiva neutra e impermeabile il cui tessuto si allunga e si adatta perfettamente a bambini dai 6 mesi ai 3 anni. In questo modo i genitori non saranno costretti a comprare di continuo vestiti per i loro figli in crescita

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti