Start Jerusalem Competition 2017

La competizione organizzata dal ministero degli Esteri israeliano e dall’Autorità per lo sviluppo di Gerusalemme darà l’opportunità alle giovani startup di 35 paesi differenti di trascorrere un soggiorno pagato nella cosiddetta startup nation, Israele

Gerusalemme si apre agli startupper offrendo loro l’ispirazione di uno dei paesi più attivi nel campo dell’innovazione, Israele. Start Jerusalem è un evento di cinque giorni che vedrà approdare in Medio Oriente startup provenienti da 35 nazioni differenti. L’organizzazione della manifestazione è del ministero degli Esteri israeliano e dell’Autorità per lo sviluppo di Gerusalemme.

Precedenza ai founder giovani

I destinatari dell’iniziativa sono i progetti di impresa nel settore informatico, dal mobile all’internet of things, passando per il web. Prticolare attenzione anche alle startup che si interessano di proporre soluzioni per migliorare la qualità della vità e l’innovazione sociale e urbana. La competizione è aperta alle startup che si trovino in fase seed o early stage e che siano in grado di dimostrare il loro valore, anche senza un prototipo. Nella selezione avranno priorità i founder più giovani, con un’età compresa tra i 23 e i 35 anni.

Cinque giorni nell’ecosistema israeliano

In palio per i vincitori c’è un soggiorno pagato in Israele con la possibilità di partecipare a un programma esclusivo che metterà gli imprenditori in comunicazione con le figure di rilievo dell’ecosistema israeliano, tra cui investitori ed esperti. Per iscriversi e partecipare alla selezione c’è tempo fino al 4 ottobre. Candidarsi è semplice: basta inviare un’email all’indirizzo [email protected]. Il messaggio dovrà contenere un video di circa 5 minuti in lingua inglese in cui si presenta ciascun progetto, una descrizione scritta di massimo 500 parole e il curriculum in inglese del ceo o del founder della startup. In aggiunte si può scegliere di inviare anche una demo del prodotto.