bandi

Al via la terza edizione del FunkyPrize, qui come candidarsi

Il concorso dedicato a Marco Zamperini premia coloro che, con la loro attività, usano e osano il digitale e mette in palio 15.000 euro. Iscrizioni entro il 15 settembre

C’è tempo fino al 15 settembre per presentare un progetto per l’edizione 2016 del FunkyPrize, la terza. Il concorso nasce per ricordare la figura di Marco Zamperini, noto in rete anche come Funky Professor, che è stato una guida fondamentale alla rete in contesti diversi: trasmettendo l’entusiasmo per la rete ai giovani, diventando un vero “testimonial” del web nel nostro Paese e convincendo gli imprenditori che Internet era una possibilità che andava sviluppata.

FunkyPrize 2016

Il concorso a lui dedicato individua, segnala e premia coloro che, con la loro attività, usano e osano il digitale ispirandosi ai valori di positività, umanità e semplicità che hanno indirizzato le attività e gli insegnamenti di Marco Zamperini e in sintonia con le semplici linee guida del manifesto del concorso:

• Il digitale deve migliorare la vita delle persone
• Il digitale è connessione, scambio e cooperazione
• Scambio e cooperazione generano innovazione
• Innovazione è uso creativo di ciò che esiste già
• Il digitale è qui e ora.

Il concorso è organizzato dal Comitato Premio Marco Zamperini, ente no-profit, con l’aiuto di gruppo di una settantina di amici di Marco, appartenenti al mondo produttivo, accademico e culturale nazionale, tra i più importanti influencer della rete in Italia. Al vincitore va un premio di 15.000 euro, messo a disposizione anche grazie alla collaborazione di organizzazioni e aziende come Cisco, Conad del Tirreno, H-Farm, NTT Data, Fondazione P&R, Vodafone. Da quest’anno è previsto inoltre un premio aggiuntivo di 3.000 euro su iniziativa di Rete del Dono, riservato alle organizzazioni non-profit che hanno condotto una raccolta fondi di successo attraverso la piattaforma di crowdfunding.

Per maggiori informazioni sul regolamento cliccare qui.

Qual è la miglior serie tv sulle startup? Risponde Upday, l’app per le digital news. | VIDEO

Da “L’isola del tesoro” di Stevenson, alle gradi opportunità che offre Lisbona. L’app per digital news di Axel Springer punta forte sul mobile journalism e sulla qualità del proprio prodotto editoriale

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Petit Pli, gli abiti progettati per crescere insieme ai bambini

Petit Pli è una tuta sportiva neutra e impermeabile il cui tessuto si allunga e si adatta perfettamente a bambini dai 6 mesi ai 3 anni. In questo modo i genitori non saranno costretti a comprare di continuo vestiti per i loro figli in crescita

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti