Tecnologia

Si fa presto a dire “prossimo unicorno italiano” (anche se raccoglie milioni). Il caso Cynny

La startup di Stefano Bargagni dice di valere 100 milioni, però vuole raccogliere in equity crowdfunding 100K (dopo altre 2 campagne). Alcune testate (probabilmente riprendendo comunicati stampa della startup) la descrivono come “prossimo unicorno italiano”, ma lo stesso founder smentisce a Startupitalia: «non ho mai pronunciato la parola unicorno riferito a Cynny»

di Giancarlo Donadio

Conferenza CrowdFundMe

L’Equity Crowdfunding: opportunità di investimento, raccolta di capitali e sviluppo del mercato secondario

di Redazione