immagine-preview

Nov 28, 2018

Teletopi, l’oscar del video storytelling in rete. Oggi in streaming la premiazione

I migliori progetti di video narrazione online in gara nella undicesima edizione del premio. Venti finalisti per quattro categorie. A valutarli otto giurati, analisti ed esperti del settore

Teletopi al via. Venti finalisti ancora in gara suddivisi in quattro categorie: brand, community, sociale ed editori.  A decretare i vincitori sarà una giuria formata da otto analisti ed esperti del settore: Giampaolo Colletti (giornalista e fondatore del premio Teletopi), Cinzia Bancone (TV Talk – Rai3), Andrea Fontana (docente di corporate storytelling all’Università di Pavia), Lella Mazzoli (direttrice dell’Istituto per la Formazione al Giornalismo di Urbino), Paolo Iabichino @Iabicus (esperto di linguaggi della pubblicità e della rete), Francesco Amato (sceneggiatore e regista), Janet De Nardis (fondatrice e direttrice artistica del Roma Web Fest) e Carmen Lasorella (presidente di giuria).

Aggiornamento: I vincitori dell’edizione 2018

Vincono i Teletopi 2018: per la categoria brand la missione ai confini del mondo per la scienza e la ricerca di Ariston Comfort Challenge, per la categoria community il viaggio del FAI in sella ad una bici con il campione di bike trial Vittorio Brumotti alla scoperta dell’Italia più bella, per la categoria sociale la campagna Emergency “La vita spesso ti sorprende” per ricordare che ogni persona conta, per la categoria editori la denuncia e informazione sullo stato dell’Artico di SkyTg24 “Un mare da salvare – lo stato dell’Artico”.

Teletopi 2018, la premiazione

La premiazione si terrà mercoledì 28 novembre alle ore 12.30 e avverrà durante il Roma Web Fest, il Festival Internazionale delle Web Serie nella Sala Deluxe della Casa del Cinema di Roma (largo Marcello Mastroianni n. 1) e in diretta web sulla pagina Facebook Teletopi.

 

 

Un’occasione per fare il punto sul mercato, sui linguaggi e sulle tendenze in atto con i 20 finalisti, con Giampaolo Colletti (giornalista e fondatore Teletopi), Celia Guimaraes (Rainews24) e Carmen Lasorella (presidente di giuria).

“Oggi il video è davvero dappertutto – ha sottolineato Giampaolo Colletti, fondatore del premio Teletopi – ed è adottato per vendere prodotti o servizi, per emozionare, persino per indignare, ma anche per posizionarsi su battaglie legate a diritti civili, ambientali, politiche, arrivando a surfare nella contemporaneità. In Italia si moltiplicano le narrazioni declinate attraverso le leve del video, costruite in una logica snack per essere fruite sui social e sulle piattaforme di videosharing, Con Teletopi da undici anni ogni fine anno proviamo a fare un punto sui migliori progetti di video-storytelling”.

 

Del resto, la centralità dell’argomento è provata anche dai freddi dati, secondo i quali entro il 2020 gli internauti trascorreranno in media 84 minuti al giorno guardando video online (Online Video Forecasts 2018 – Zenith) e quasi il 50% oggi cerca video relativi a un prodotto o un servizio prima di entrare in negozio (Google).

Leggi anche: Teletopi 2017, l’Oscar del video storytelling. Ecco chi ha vinto nelle 4 categorie

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter