SIOS18 | Smart Money, tutta la finanza del futuro in un workshop - Startupitalia immagine-preview

Dic 13, 2018

SIOS18 | Smart Money, tutta la finanza del futuro in un workshop

FintechStage a StartupItalia! Open Summit per scrivere l'agenda del 2019. Con ospiti internazionali che anticipano tendenze e tecnologie del fintech

Una banca dentro una banca: la prima trasparente, liquida, che si muove tra servizi tradizionali e nuove offerte digitali. La seconda più simile a quella che conosciamo, ma in continua evoluzione. Questo è lo scenario che Matteo Rizzi, founder di FintechStage, presenterà nel corso di uno dei workshop più interessanti di questa edizione di StartupItalia! Open Summit. Che si intitola, semplicemente, Smart Money: ogni riferimento a tutto quanto vi abbiamo raccontato in questi anni sul nostro canale omonimo non è per niente casuale.

 

Di cosa parleremo a Smart Money

Partiamo da quello che abbiamo visto a maggio, nel corso di un FintechStage Festival che ci ha portato a Roma, Milano e Torino e ci ha fatto conoscere realtà consolidate e scenari futuri del mondo della finanza. Ma ci saranno anche delle novità, promette Matteo Rizzi: come il pensiontech o ancora fintech for corporates, due temi che animeranno il dibattito del 17 dicembre e che si allungheranno nel corso di tutto il 2019.

 

Si parla di pensioni perché, soprattutto all’estero ma in futuro anche in Italia, i fondi integrativi sono degli enormi veicolo di investimento con capacità di incidere nella finanza. Ma più in generale, sia questi fondi che le grande aziende sono degli attori complessi del panorama economico: all’interno di una multinazionale operano una moltitudine di entità che effettuano pagamenti, attraverso cui ogni giorno passano fondi per l’equivalente di quanto una banca o altri istituti finanziari muovono in 24 ore.

A loro la tecnologia può offrire nuovi scenari operativi, così come nuove prospettive di business. E poi ci sono i nuovi strumenti, da blockchain alle criptovalute tanto per fare un paio di nomi, che cambiano la natura stessa dei rapporti tra i diversi stakeholder di ciascun settore.

Chi ci sarà

Nella Sala Cubo dei Frigoriferi Milanesi il parterre è davvero ricco. A cominciare da Nektarios Liolios, CEO di Startupbootcamp ovvero il più grande network di acceleratori mondiale con oltre 20 sedi sparse in 5 continenti, per parlare di innovazione bancaria. Poi Caterina Ferrara, HyperionX, per parlare di ICO e Blockchain e Serena Torielli (CEO Virtual B) per discutere di pensioni. E poi ancora Erika Toso di Swift, per discutere del futuro dei pagamenti, l’avvocato Milena Prisco e due rappresentanti del mondo del venture capital: Giuseppe Donvito di P101 Venture e Gianluca Dettori di Primomiglio SGR.

Infine Raffi Basmadjian, tesoriere della francese Orange, racconterà la propria esperienza nella trasformazione in ottica fintech di un grande gruppo: ovvero uno dei temi anticipati da Rizzi a StartupItalia!, quello che vende le aziende diventare un membro a pieno titolo di un sistema economico che li vede attivi anche oltre quello che è il loro core business.

 

Matteo Rizzi, assieme a Francesca Aliverti, lancerà poi il programma di FintechStage Festival 2019 e i contenuti della partnership con StartupItalia! che continua. Appuntamento alle 10:30 il 17 dicembre: registratevi subito al workshop e a SIOS, mancano davvero poche ore e i posti in Sala Binario stanno per finire!

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter