immagine-preview

Gen 8, 2019

StartupItalia, push to start! Entra anche tu a far parte del progetto, la campagna crowdfunding è ancora aperta

Insieme a Luca Librenti, tutto il team di Nana Bianca, Marco Montemagno e la nostra redazione abbiamo disegnato e iniziato a realizzare un progetto che vuole portare StartupItalia ad un nuovo livello. Da media company di successo a catalizzatore e rampa di lancio per l'innovazione nel nostro Paese. La campagna su Mamacrowd è aperta, unisciti a noi!

 

In Italia oggi ci sono oltre 50.000 persone occupate in circa 10.000 startup.

Nel 2016 abbiamo fondato StartupItalia e l’abbiamo fatta crescere interagendo con i principali attori italiani dell’ecosistema startup.

Dal 2012, anno in cui sono nate le startup innovative in Italia grazie al lavoro del Ministro Corrado Passera, dell’associazione Italia Startup fondata da Paolo Barberis, Riccardo Donadon, Luca De Biase, Mario Mariani e Giorgio Carcano abbiamo chiuso il 2018 con oltre 520 Milioni di investimenti (ne abbiamo parlato qui), in netta crescita rispetto all’anno precedente e soprattutto con una prospettiva molto positiva legata anche alla rinnovata attenzione del governo e del Ministro Luigi Di Maio su questi temi e in particolare:

 

  • Le detrazioni fiscali per chi investe in startup che passano dal 30% al 40% per somme superiori ai 500 Euro
  • L’obbligo dello stato ad investire almeno il 15% degli utili provenienti dalle società partecipate in fondi di VC
  • 110 Milioni di Euro investiti in un fondo di sostegno al Venture Capital
  • L’istituzione della figura del Business Angel in un registro dedicato a cura di Banca d’Italia
  • L’obbligo di investimento da parte dei Piani Individuali di Risparmio (PIR) del 3,5% delle loro risorse in fondi di VC (ad oggi non era praticamente fattibile per loro)
  • La possibilità di investimento da parte dei fondi di previdenza obbligatoria in fondi di Venture Capital
  • La semplificazione e gli incentivi per le imprese tradizionali che vorranno acquisire startup innovative

 

 

Difficile non vedere il bicchiere mezzo pieno in questa situazione, pur considerando il ritardo del nostro paese in termini di cultura imprenditoriale, facilità di investimenti e semplicità di creare impresa e così negli ultimi 6 mesi, insieme a Luca Librenti, Paolo Barberis, Alessandro Sordi, Jacopo Marello di Nana Bianca, Marco Montemagno e la nostra redazione abbiamo disegnato e iniziato a realizzare questo progetto che vuole portare StartupItalia ad un nuovo livello. Da media company di successo a catalizzatore e rampa di lancio per l’innovazione nel nostro Paese.

 

Lo abbiamo fatto con il metodo del crowdfunding mettendo a disposizione una percentuale della nostra equity in cambio di investimenti a partire da 250 Euro utilizzando la prima piattaforma in Italia per volume che è Mamacrowd.

 

Ci hanno creduto da subito alcuni early stage investor entrati a far parte del nostro Advisory Board tra cui Marco Bassilichi, Simone Bellocci, Andrea Casalini, Celeste Condorelli, Cristiano Esclapon, Sergio Gonella, Stefano Guindani, Augusto Lippi, Massimiliano Pellegrini, Marinella Soldi, Simona Tedesco e Carlotta Ventura.

Dopo aver superato il primo obiettivo a poche ore dal lancio, oggi la campagna di StartupItalia è vicina a 820mila euro di adesioni grazie a 474 investitori.

 

 Partecipa anche tu alla campagna


Perchè investire in StartupItalia

Crediamo che dovreste investire su di noi prima di tutto perché abbiamo un grande Team, una vision ed un solido track record: siamo un’impresa che ha già uno storico di 3 anni, con 82 clienti, multinazionali e grandi aziende italiane che credono nell’innovazione e hanno sviluppato con noi progetti di branded content ed eventi come lo StartupItalia Open Summit.

A questo uniamo l’esperienza dei fondatori di Dada e Nana Bianca con oltre 50 startup in portafoglio, l’esperienza di fondatori che hanno quotato in borsa la loro precedente azienda e il loro team guidato da Salvatore Amato dedicato ai progetti di Open Innovation che farà parte integrante del nostro sviluppo ed ancora, abbiamo coinvolto Marco Montemagno con, da una lato, la sua community e dall’altro la sua startup 4Books.

 

 

Tutte queste energie insieme in un progetto concreto per i prossimi 5 anni, che parte dai 2 milioni di fatturato proforma di questo 2018 e punta ad arrivare ad oltre 11 milioni nel 2023.

 

 

Oggi siamo la più grande community italiana dedicata a fondatori e investitori di startup. Siamo una PMI innovativa ed i nostri bilanci sono certificati da EY. Creiamo contenuti per informare, intrattenere e coinvolgere i nostri lettori e i nostri partner su temi che vanno dalle nuove tecnologie, al sociale,  dall’economia circolare, alla cybersecurity, dall’intelligenza artificiale, alla blockchain, fino a sport, fintech ed education.

 

Il nostro team

Lo facciamo con un team di 20 talenti a Milano e a Firenze che ogni giorno crea ed organizza un magazine letto da oltre 1 milione di persone: fondatori di startup e investitori, ma anche studenti, manager, ricercatori e sviluppatori fino alle imprese tradizionali con oltre 600 tra autori e speaker, 50.000 iscritti alle newsletter e le più seguite property su innovazione e startup in Italia tra Facebook, Linkedin, Instagram e Twitter.

Organizziamo lo StartupItalia Open Summit, dal 2015 il più grande evento italiano dedicato all’ecosistema startup con 100 partner, 120 investitori, 223 speaker nazionali e internazionali; con oltre 10.000 partecipanti al Palazzo del Ghiaccio di Milano, 110.000 persone che lo hanno seguito in diretta tramite Facebook live e una copertura mediatica su stampa e TV senza precedenti per questo settore.

Nel 2017 siamo sbarcati in TV con l’obiettivo di allargare la nostra audience e approcciare nuovi target che ancora non conoscevano l’ecosistema startup italiano.

 

QUI IL PROGETTO COMPLETO SU MAMACROWD

 

I nostri 3 pilastri

StartupItalia ha già una forte base da cui partire. Da oggi lavoreremo con gli investitori che supporteranno un progetto ambizioso, innovativo e scalabile, costruito su 3 pilastri:

 

(1) Creare un publisher di nuova generazione, con una decisa vocazione video, che diventi il punto di riferimento per l’ecosistema tecnologico e startup italiano;

 

(2) Lanciare la più grande digital academy di formazione per le professioni del futuro e la nuova imprenditoria;

 

(3) Costruire la principale community italiana che possa riunire startup, aziende e investitori in una piattaforma data driven, uno spazio fisico a Milano e una serie di eventi.

 

Grazie ad una Joint Venture con Marco Montemagno StartupItalia creerà la più grande digital academy per le professioni del futuro e la nuova imprenditoria in Italia.

 

La piattaforma digitale UP

Il nome è il cuore del brand StartupItalia e richiama il concetto di leveling up, tipico dell’esperienza del mondo gaming: UP.

 

Questa piattaforma digitale di formazione sarà caratterizzata dalla modularità dell’offerta formativa e da dinamiche di gamification tramite lo standard di Mozilla Foundation openbadges.org, fornendo anche la possibilità di seguire corsi di formazione in aula (collegati comunque alla piattaforma digitale).

 

Il ruolo di 4Books

Inoltre 4Books, la startup di Marco Montemagno, farà parte del perimetro di StartupItalia.

4books.com è l’app che propone le idee chiave dei migliori libri di business. Con una formula ad abbonamento, i suoi utenti accedono ad una libreria in costante aggiornamento che attualmente conta più di 70 libri che trattano argomenti vari come marketing, startup, vendite, motivazione e crescita personale. Realizzato da un team di esperti, ogni contenuto riassume in modo chiaro e lineare i concetti chiave di ciascun libro in poche pagine, che in soli 15 minuti possono essere lette sulle app mobile e web, scaricate nella versione PDF, o ascoltate in versione audiobook.

4books ad oggi conta più di 15.000 download e più di 3000 utenti iscritti all’abbonamento annuale di 108 euro più Iva. Il suo tasso di crescita mese su mese è in costante aumento e si aggira intorno all’8%.

 

Un posto fisico a Milano

Creiamo un distretto, un posto fisico a Milano ma anche una piattaforma digitale, che unisce fondatori, investitori, studenti e aziende in modo che tutto l’ecosistema si possa vedere, possa parlarsi in modo aperto con tutti gli investitori e con tutti gli acceleratori italiani e internazionali.

 

Vogliamo creare un circolo virtuoso che comprenda:

 

  1. il più grande network italiano di eventi dedicati all’innovazione con visibilità e partecipazione internazionale;
  2. un hub digitale con dati da startup, aziende innovative, investitori e professionisti;
  3. uno spazio fisico dove startup ma anche imprese tradizionali possono contaminarsi, condividere buone pratiche e sviluppare progetti di open innovation.

StartupItalia è già oggi nel cuore dei Frigoriferi Milanesi, il nuovo luogo dell’innovazione a Milano perché anche il digitale ha bisogno di fisicità, relazioni, socializzazione, eventi e scambio in una crescita progressiva.

 

I Frigoriferi Milanesi sono in via Piranesi, a 10 minuti di taxi dalla Stazione Centrale, accanto alla Stazione di Porta Vittoria e a 600 metri dalla nuova stazione della metropolitana M4 di Piazza Argonne in costruzione nel 2022.

 

Metteremo a disposizione 3.000 mq per newsroom e community, 8.000 mq per eventi e networking e 1.000 mq per la formazione.

 

 

Crediamo che ci sia un’enorme opportunità di mercato nel nostro Paese.

L’Italia ha un bisogno urgente e costantemente in crescita di competenze digitali.

Manca un hub di riferimento, un techcrunch italiano che sia un faro sul futuro, da seguire per essere sempre allineati su tendenze e nuove tecnologie. Una piattaforma realmente connessa per startup, aziende e investitori.

Manca un grande evento dedicato alla tecnologia come il Web Summit di Lisbona.

E manca decisamente una piattaforma online che soddisfi i reali bisogni di formazione sui temi del digitale, dell’imprenditoria e dell’innovazione.

 

Se già ci leggete, se ci avete appena scoperto, se volete unirvi a noi. Questo è il momento per far parte di StartupItalia.

Passiamo insieme al prossimo livello?

 

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter