immagine-preview

Feb 14, 2019

Stati Generali delle Donne lancia il “Patto per l’ambiente e il clima”

Il lancio avverrà nell’evento in programma il 18 marzo, nell'ufficio del Parlamento europeo a Milano, parte del ciclo di incontri "L’Europa è per le donne"

Continua il percorso sul territorio nazionale degli Stati Generali delle Donne, coordinato da Isa Maggi, diventato un interlocutore autorevole per le istituzioni che operano nell’ambito delle politiche del lavoro, della cultura, della formazione, dello sviluppo e dell’ambiente. Il 18 marzo, alle ore 14, nell’ufficio del Parlamento europeo a Milano (Corso Magenta, 59), ha organizzato, nell’ambito del ciclo di incontri “L’Europa è per le donne”, l’evento che metterà al centro il “Patto delle donne per l’ambiente e il clima”. L’iniziativa vede la collaborazione di Humans to Humans – società di Corporate Activism fondata da Valentino Magliaro, il 26enne scelto dal Presidente Barack Obama come Civic Leader in Obama Foundation – e We Hate Pink – piattaforma nata a Londra per connettere le professioniste e raccontare le migliori storie di donne che ispirino l’inclusione e la diversity.

 

«Abbiamo intrapreso – dice Isa Maggi – un viaggio fatto di storie di donne che stanno scrivendo il futuro della sostenibilità e delle pari opportunità. Da Expo2015 a Matera2019 verso Parma e Trieste2020, stiamo andando verso il raggiungimento dell’Agenda 2030 e dei Sustainable Development Goals, e lo facciamo al fianco delle Istituzioni, a partire dall’Europa. Oggi diamo vita ad una tappa fondamentale di questo viaggio: il Patto delle Donne per l’Ambiente e per il Clima, per sottolineare ancora una volta il ruolo fondamentale delle Donne per affrontare le grandi sfide che il Pianeta impone». Il tutto nel corso dell’anno che la Commissione Donne del Parlamento europeo dedica al tema Womens power in politics, strettamente connesso alla campagna di sensibilizzazione per le elezioni europee del 26 maggio (#Stavoltavoto, e tu?).

Stati Generali delle Donne, nell’incontro del 18 marzo, presenterà il lavoro svolto nelle regioni sul Patto per le donne, un documento che raccoglie spunti e risposte per favorire l’occupazione femminile come requisito per lo sviluppo economico. E, nell’ambito del format “L’Europa che verrà”, proseguirà nella promozione del “Patto delle donne per l’ambiente e il clima”, lanciato a Matera a gennaio da Claudia Laricchia, presidente nazionale della Commissione Ambiente e Innovazione della Federazione Italiana Diritti Umani e direttrice del Dipartimento Relazioni Istituzionali e Accordi internazionali del Future Food Institute, nonché climate leader di The Climate Reality Project fondato da Al Gore. È a lei che è stato affidato il coordinamento del Patto che sarà presentato ufficialmente il 16 maggio ad Exco2019, la prima fiera internazionale sulla cooperazione allo sviluppo, in calendario a Roma dal 15 al 17 maggio, che quest’anno ospiterà l’incontro annuale delle agenzie per la cooperazione allo sviluppo degli stati membri dell’Unione Europea.

 

Le iniziative di aggregazione degli Stati Generali delle Donne hanno come obiettivo quello di promuovere la conoscenza delle attività delle associazioni che si occupano di temi femminili e di valorizzare sinergie e relazioni tra i soggetti attivi in questi campi, i parlamentari europei e i cittadini e le cittadine per favorire l’affermazione e l’autorevolezza della voce femminile rispetto allo sviluppo di piani di azione su temi di grandi impatto per il futuro della società.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter