FitPrime, l'app per cambiare palestra ogni giorno, chiude round da 700k .
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 15 giugno 2019 alle 7:15

FitPrime, l’app per cambiare palestra ogni giorno, chiude round da 700k

Una sera pilates a Milano, un'altra crossfit a Cagliari, quella dopo aerobica a Napoli: possibile grazie alla startup italiana, che si rivolge anche alla platea corporate

Più di 1000 centri sportivi con un unico abbonamento: questa la promessa di FitPrime, startup italiana che ha chiuso un round di investimento da 700mila euro. Grazie all’aumento di capitale, sottoscritto da IAG, Club degli Investitori, LVenture Group, BoostHeroes e dai soci precedenti, la startup punta a consolidare la leadership nel mercato italiano e a lanciare nuovi servizi corporate.

 

FitPrime ha vinto il premio StartupItalia Open Summit 2018 nella sezione dedicata allo sport. L’azienda è stata lanciata grazie a LUISS EnLabs – acceleratore d’impresa nato da una joint venture tra LVenture Group e l’Università LUISS.

 

 

Fitprime chiude round da 700k: come funziona il servizio

Il marketplace, disponibile da desktop e da cellulare Android e Aplpe, consente di accedere a oltre mille palestre convenzionate e distribuite su tutto il territorio nazionale acquistando un unico abbonamento. Una sera pesi a Milano, un’altra aerobica a Cagliari, il giorno dopo pilates a Napoli: è possibile cambiare attività senza limiti.

 

Un servizio che si rivolge a chi viaggia spesso per lavoro e a chi si annoia facilmente. Ma in target ci sono anche le aziende desiderose di offrire programmi di corporate wellness ai propri dipendenti, e che potrebbero inserire un abbonamento a FitPrime nell’elenco dei benefit.

 

Una volta sottoscritto il piano desiderato, basta prenotare l’ingresso al centro tramite l’app: si entra mostrando il telefonino alla reception, ed  è subito possibile cominciare ad allenarsi o seguire corsi, esattamente come i soci regolari.

 

Fitness, un settore da 64 miliardi di euro

Nuovi ingressi nel team e una revisione del prodotto gli obiettivi per far crescere la società sul fronte del B2B, afferma Matteo Musa, ceo e co-founder di Fit Prime.

 

Secondo il management, il settore del fitness vale 64 miliardi di euro a livello mondiale, oltre  25 miliardi di euro solo in Europa, il mercato più florido.

 

Il nostro paese conta per 2 miliardi, con un totale di circa 5,3 milioni di iscritti tra palestre e centri sportivi.

 

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter