AdvisorEat: mangi e vinci crediti da spendere online o devolvere in beneficenza immagine-preview
In collaborazione con Logo Content By
In collaborazione con Logo Content By

Lug 9, 2019

AdvisorEat: mangi e accumuli crediti da spendere online o devolvere in beneficenza

Abbiamo incontrato il CEO di AdvisorEat a Le Village: "Ad aprile abbiamo raccolto finanziamenti per 650.000 euro e stiamo strutturando un round più importante per il 2020".

Lug 9, 2019

AdvisorEat: mangi e accumuli crediti da spendere online o devolvere in beneficenza

Abbiamo incontrato il CEO di AdvisorEat a Le Village: "Ad aprile abbiamo raccolto finanziamenti per 650.000 euro e stiamo strutturando un round più importante per il 2020".

AdvisorEat è una delle startup presenti, da gennaio, nella sede milanese di Le Village che permette a consulenti e professionisti del mondo business di poter ottenere crediti spendibili in eshop, o da devolvere in beneficenza, semplicemente mangiando.

Una formula che ha attirato l’attenzione di 750 ristoranti di tutta Italia e che, nei primi 12 mesi, ha contato 12.000 utenti, di cui 4.000 attivi. L’idea, nata dal founder Stefano Travaglia, viene incontro alle esigenze di chi, spesso in trasferta per lavoro, non sa dove recarsi a mangiare senza dover rinunciare al gusto.

 

Con ristoranti convenzionati in oltre 40 province d’Italia, l’app di AdvisorEat propone una serie di locali che spaziano da cucine stellate a street food gourmet. Tra questi: Fourgetti dello chef Bruno Barbieri, Per Me di Giulio Terrinoni, Glass Hostaria di Cristina Bowerman, Joia di Pietro Leemann: unico stellato vegetariano in Italia, Spazio Milano dello chef Niko Romito, NOBU del Gruppo Armani, Signorvino, i Red di Feltrinelli e FICO di Eataly.

 

Come funziona l’app

Dopo avere installato l’app (disponibile su Google Play e App Store) sul proprio smartphone, in base alla zona in cui il professionista si trova, riceverà una serie di consigli su dove poter mangiare. L’app è riservata soltanto a consulenti, professionisti e dipendenti del mondo business la cui azienda sia inserita nel circuito di AdvisorEat. Ad oggi sono già associate diverse aziende. Tra queste: Orrick, KPMG, BCG, Mediobanca, PwC, EY, BNP Paribas. 

“Dopo aver mangiato (e non oltre le sei ore successive), l’utente dovrà caricare, tramite l’app, lo scontrino. In base al prezzo pagato, riceverà, entro le 24 ore successive, in percentuale relativa al suo status, una serie di crediti che potrà spendere in e-shop convenzionati con AdvisorEat o decidere di devolverli in beneficenza“, spiega il founder.

Stefano Travaglia

Sono previsti 3 livelli di guadagno: il primo è  Member, che si ottiene al momento dell’iscrizione, e permette di guadagnare crediti fino al 10% del conto; poi c’è Gold (ricevuto dopo 30 utilizzi dell’app), con il quale si ricavano crediti fino al 15% del conto; e infine Platinum (dopo aver utilizzato 100 volte AdvisorEat), che dà diritto a crediti fino al 20% del conto. Una volta raggiunto lo status Gold o Platinum, questo sarà valido fino alla fine dell’anno solare successivo. La validità dei crediti è illimitata e si possono richiedere anche su quanto consumato da coloro che hanno mangiato insieme all’utente AdvisorEat, a patto che lo scontrino caricato sull’app sia unico.

Il servizio è valido tutti i giorni della settimana per tutti i servizi offerti dal locale e, oltre a pranzi e cene, nella convenzione rientrano anche colazioni, aperitivi e acquisto di prodotti avvenuti nei locali convenzionati.

 

I crediti ottenuti possono essere spesi online, acquistando giftcard, su Amazon, Eprice, LaFeltrinelli, Decathlon, Boggi Milano, Zalando, e da poco anche su Eligo. Se, invece, si decidesse di devolvere la somma in beneficenza, questa può essere destinata a Fondazione Umberto Veronesi, Unicef, WWF, Amnesty International.

“Sia aziende che ristoranti aderenti stanno crescendo molto rapidamente, puntiamo a superare i 1000 ristoranti selezionati e le 50 aziende aderenti entro fine anno. A breve, inoltre, una parte della somma destinata al riscatto crediti andrà, in automatico, in beneficenza ad una delle organizzazioni che supportiamo e che sarà definita dall’azienda di riferimento dell’utente”, afferma il CEO.

Team e prospettive

“Al momento, il nostro team conta 7 persone, ma a breve entreranno altri tre professionisti a fare parte della nostra squadra – afferma il CEO – Durante questo anno ci stiamo rafforzando nel mercato italiano per affacciarci all’internazionalizzazione, prevista nel 2020 con nuovi servizi. Ad aprile abbiamo raccolto finanziamenti per 650.000 euro e stiamo strutturando un round più importante per il 2020″.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter