Ultimi giorni per la call di StartCup Lombardia. C'è tempo fino al 15 luglio
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 12 luglio 2019 alle 15:15

Ultimi giorni per la call di StartCup Lombardia. Perchè candidarsi secondo Claudia Pingue

25.000 euro in palio per 4 progetti, due menzioni speciali e l'iscrizione al PNI. Abbiamo chiesto a Claudia Pingue , general manager di Polihub, perchè candidarsi

“Tra gli obiettivi di StartCup, piattaforma di accelerazione imprenditoriale, ci sono la diffusione di cultura sui nuovi modi di creare impresa, la valorizzazione del capitale umano e delle invenzioni che nascono all’interno delle Università e degli incubatori universitari lombardi – afferma Claudia Pingue, general manager di PoliHub – La call si rivolge a tutti coloro che, determinati a creare un’azienda innovativa in Lombardia, vogliano approfittare di questa opportunità al fine di ricevere risorse economiche e servizi specialistici per iniziare il percorso imprenditoriale abbassando il rischio di impresa“.

Mancano ancora pochi giorni al termine della fase di candidatura, aperta sino al 15 luglio. Organizzata da Università e incubatori universitari lombardi, coordinata dal Politecnico di Milano e PoliHub in collaborazione con Deloitte e promossa da Regione Lombardia, la XVII edizione di StartCup si rivolge ad aspiranti startupper o imprese già costituite sul territorio lombardo (di cui almeno uno dei componenti del team sia uno studente; laureato; dottorando/borsista/PhD di ricerca; ricercatore o professore universitario) che presentino progetti innovativi in campi quali: ICT  & Services; Life Science & Agrifood; Industrial Technologies; Cleantech & Energy. 

“Oggi si può dare una mano concreta ai risultati della ricerca affinché possano trasformarsi in innovazione”, specifica Pingue.

 

Premi e requisiti

In palio c’è un montepremi complessivo di 100.000 euro, suddiviso in 25.000 euro per 4 progetti distinti, i quali parteciperanno al  Premio Nazionale Innovazione (a Catania il 28 e 29 novembre). Due i progetti Menzione Speciale (anche questi avranno accesso al PNI): BCC Milano riconoscerà 7.000 € ad una delle idee candidate nella categoria “Agrifood”, mentre NTT Data garantirà accesso diretto alla fase nazionale dell’Open Innovation Contest a Milano (il vincitore parteciperà alla finale internazionale a Tokyo).

“StartCup Lombardia rende possibile il passaggio da un progetto all’ingegnerizzazione delle soluzioni, rendendole pronte per essere testate sul mercato – spiega Claudia Pingue – Ci rivolgiamo a docenti, studenti, ricercatori o team supportati da incubatori aderenti che dimostrino di avere almeno tre requisiti: essere una squadra determinata a creare impresa innovativa; le invenzioni che saranno presentate dovranno essere difendibili, concrete e pronte ad essere dimostrate con un prototipo e, infine, ci dovranno essere le prime evidenze di interesse da parte del mercato di destinazione”.

 

Le fasi della selezione

Una volta chiusa la call, il 15 luglio, i candidati dovranno attendere il 4 settembre: data in cui saranno comunicati i nomi dei 20 progetti che avranno superato la prima fase di selezione.

Il 10 settembre ci saranno incontri one to one tra i finalisti e il Comitato organizzatore, che selezionerà i 12 migliori progetti che accederanno agli Acceleration Days (dal 17 settembre al 21 ottobre).

Durante questo mese, i team selezionati potranno partecipare ad attività di formazione, che avranno come obiettivo quello di trasmettere competenze imprenditoriali per la stesura di un business plan, public speaking e presentazione dell’idea di business. Inoltre, saranno supportati nella produzione di un executive business plan e del pitch deck: oggetti di valutazione durante la finale per i 6 vincitori.

Il 21 ottobre la Giuria, nominata da Regione Lombardia, decreterà i 6 vincitori che avranno accesso alle fasi finali del PNI, ed entro il 30 ottobre i premiati dovranno finalizzare la propria candidatura per le finali del Piano Nazionale Innovazione.

L’ecosistema

StartCup Lombardia unisce tutte le Università lombarde (Milano, Bergamo, Insubria, Brescia e Pavia) agli incubatori universitari, quali Fondazione UniMI, Parco Tecnologico Padano, Alimenta incubatore di impresa, PoliHub, SpeedMiUp.

“L’ecosistema è fondamentale per abbassare la probabilità di fallimento di iniziative imprenditoriali innovative e renderle più competitive a livello nazionale – afferma Claudia Pingue – in questo senso, StartCup è una piattaforma di riferimento che mette assieme istituzioni pubbliche, Università, centri di ricerca, incubatori, sistemi dei finanziatori, business angel e venture capital per sostenere il rinnovamento imprenditoriale dell’ecosistema lombardo e del nostro Paese”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter