GenomSys, round A da 8,5 milioni di euro per la startup elvetica
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 19 settembre 2019 alle 17:52

Round A da 8.5 milioni di euro per la svizzera GenomSys

Realtà innovativa elvetica ma cuore italiano

GenomSys, startup svizzera attiva nel campo della gestione dei dati di genomica, annuncia un “Round A” da 9,3 milioni di franchi svizzeri, equivalenti a circa 8.5 milioni di euro. “Il successo dell’aumento di capitale – fanno sapere da GenomSys, è stato trainato dal rapido sviluppo delle soluzioni di GenomSys per la genomica e la medicina di precisione, basate sullo Standard MPEG-G”.

Chi ha scommesso su GenomSys

Il round è stato condotto da Preon Capital, family office ginevrino di Jari Ovaskainen, Business Angel Europeo dell’anno 2014, ma diretto dall’italiano Alberto De Min. A Preon Capital si è aggiunto un gruppo di investitori europei e statunitensi, tra cui i family office di Stefano Buono e Michele De Negri, legati, rispettivamente, allo “unicorn” europeo Advanced Accelerator Applications e alla multinazionale della diagnostica Diasorin, e il Club degli Investitori, il network di business angel più dinamico in Italia. Hanno inoltre partecipato al round gli investitori statunitensi Dolby Family Ventures e Susman Ventures. Pascal Levensohn, amministratore delegato dei due fondi americani, è entrato a far parte del consiglio di amministrazione di GenomSys.

Alcuni commenti

La suite software di GenomSys “porterà una drastica riduzione delle dimensioni dei file genomici, interoperabilità, un trasferimento di informazioni più rapido e un’analisi dei dati più efficiente e sicura”, ha dichiarato Claudio Alberti, co-fondatore di GenomSys.

“L’ingresso nel round di investimento di GenomSys, segna un punto di svolta per Il Club degli Investitori – ha invece affermato Giancarlo Rocchietti, presidente del Club. Siamo partiti da Torino alla ricerca dei migliori e più innovativi imprenditori piemontesi da sostenere, sia con i nostri investimenti, sia offrendo loro le nostre competenze. Dal Piemonte abbiamo poi allargato lo sguardo all’intero territorio nazionale. Oggi, ricerchiamo i migliori imprenditori italiani, ovunque essi siano nel mondo. La startup di Claudio Alberti e Marco Mattavelli, rivoluzionerà il mondo della Sanità con ricadute dirette su ciascuno di noi. Non possiamo che essere orgogliosi, come imprenditori, di far parte di questo sviluppo”.

Leggi anche: Cortilia: nuovo round da 8,5 milioni

Realtà elvetica dal “cuore italiano”

Fondata nel 2016 da due ricercatori italiani del Politecnico di Losanna, Marco Mattavelli e Claudio Alberti, ha sviluppato una tecnologia che facilita l’analisi dei dati genomici nell’ambito della cosiddetta medicina personalizzata. GenomSys sviluppa soluzioni per comprimere, consultare, conservare e condividere informazioni genomiche nel pieno rispetto della privacy basate sul modello della tecnologia di compressione e streaming dei media digitali. La drammatica riduzione dei costi del sequenziamento del DNA sta dando un grande impulso all’analisi genomica, aprendo nuove prospettive per la medicina. La tecnologia di GenomSys risolve molte difficoltà legate all’enorme volume dei dati genomici, alla proliferazione dei formati, ai costi di archiviazione e alla complessità dell’analisi.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter