Sommelier Wine Box: vini pregiati di piccole cantine italiane a domicilio
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto

Ultimo aggiornamento il 7 ottobre 2019 alle 9:57

Sommelier Wine Box: la startup che ti porta a casa vini di piccole cantine

"Visita in cantina a casa tua" è l'ultima iniziativa proposta dai 3 imprenditori padovani che puntano a raggiungere 300.000 euro nel prossimo fundraising

Sommelier Wine Box, giovane startup innovativa che spedisce a casa box di vini pregiati prodotti da piccole cantine italiane, lancia una nuova idea: “Visita in cantina a casa tua”, che permette di addentrarsi nelle taverne dei singoli vignaioli senza spostarsi dalla propria abitazione.

Se, fino ad ora, Sommelier Wine Box proponeva e spediva a casa vini pregiati, selezionati da un sommelier secondo il periodo e la tematica, da oggi è possibile anche ricevere a domicilio, entro 3 giorni dall’ordine, una box composta da tre prodotti della medesima cantina, corredata da storia e origini delle bottiglie che si sono scelte.

 

“Un nuovo modo di conoscere alcuni tra i migliori vignaioli d’Italia senza spostarsi da casa”, ha commentato il CEO, Luca Menato.

Luca Menato

 

Tra digitale e tradizione alla scoperta delle piccole eccellenze

Dalla passione per l’imprenditoria e la ruralità, due anni fa è nata, con sede a Padova, Sommelier Wine Box, per mano di 3 giovani imprenditori padovani: Luca Menato (attuale CEO e CFO), la sorella Sara (CMO) e l’amico Alessio Sevarin (COO).

 

“Abbiamo messo a punto l’idea durante Vinitaly due anni fa – spiega Luca – quando ci siamo imbattuti nella storia di una produttrice veneta che ci raccontò come fosse nato uno dei suoi vini migliori. Il destino ha voluto che dall’incontro casuale con una collega toscana, le due decidessero di avviare una collaborazione, mescolando la migliore uva di entrambe. Inizialmente la produzione era bassa, poi, mano a mano, sono riuscite nell’intento, e, apprezzate dai consumatori, in breve tempo il loro esperimento si è trasformato in un progetto imprenditoriale“.

Incuriositi e spronati da questa storia di successo, i tre giovani hanno deciso di dare vita alla piattaforma che propone e spedisce a domicilio vini pregiati di cantine medio-piccole ancora poco conosciute. “Raccontiamo di produttori innamorati della loro terra e del loro vino. Vignaioli coraggiosi che scommettono sull’eccellenza e hanno accettato la sfida dell’innovazione senza perdere l’artigianalità”, spiega il CEO.

 

Box entusiasti e box esperti

Sono due i tipi di box che gli utenti possono acquistare dal sito web: “entusiasti”, per un prezzo che si aggira sui 35 euro spedizione inclusa, ed “esperti”, che va sui 60 euro, sempre con la spedizione.

“In genere il nostro target di riferimento copre la fascia 25-35 anni per la versione “entusiasta”, che è un buon punto di partenza per addentrarsi nell’affascinante mondo del vino; un’età invece più alta è interessata alle box esperti, per veri appassionati e intenditori“.

Si tratta di un vero e proprio percorso evolutivo, che ogni mese segue una tematica enologica differente, alla scoperta di come si produce il vino e quali sono i concept e le storie di alcune tra le più eccellenti e meno conosciute cantine d’Italia.

“All’interno di ogni box forniamo uno storytelling sulla storia e la produzione del vignaiolo selezionato”, afferma Luca Menato.

 

Le box, acquistabili online con tutte le tipologie di carte di credito, sono disponibili in modalità abbonamento, con sconto sul primo mese, o selezionando soltanto quella mensilità o periodo di interesse (con recesso gratuito e in qualunque momento entro l’ultimo giorno del mese).

“Chi aderisce all’abbonamento non è vincolato, ogni mese, a comperare i prodotti, ma può anche decidere di saltare una mensilità qualora i vini proposti non fossero di suo interesse – spiega Luca – Nei prossimi mesi vorremmo, inoltre, dare la possibilità ai nostri clienti di potere acquistare anche le box dei mesi precedenti a quello di riferimento”.

 

Inoltre, con la nuova opzione “Visita in cantina a casa tua”, l’acquirente può ricevere a domicilio, entro 3 giorni dall’ordine, una box composta da tre vini della medesima cantina che lui stesso sceglie tra quelle proposte sulla piattaforma, corredata da storia e origini delle bottiglie.

“Proponiamo un panel di una decina di vignaioli di tutta Italia tra le eccellenze della nostra nazione”, afferma Luca.

 

Il futuro di Sommelier Wine Box

Tra i tanti progetti che i 3 giovani hanno in serbo nel breve termine, c’è anche quello di estendere i propri confini al di fuori del territorio italiano. “Il made in Italy acquisisce sempre grande valore al di fuori della nostra Nazione – afferma Luca – in testa tra i mercati per noi più appetibili ci sono quello tedesco, inglese, polacco e dei Paesi dell’Est“.

Per il momento, i tre imprenditori stanno mappando l’Italia del Sud e allargando la propria offerta anche a molti vignaioli del Meridione. “Stiamo gettando le basi per il prossimo fundraising, dal quale ci auspichiamo di poter raccogliere intorno ai 300.000 euro“.

Tra gli obiettivi previsti per il prossimo anno c’è anche quello di diffondere sulla piattaforma video e-learning dedicati agli utenti.

 

“La nostra ambizione è quella di diventare un punto di riferimento nel settore enologico italiano“, conclude il CEO.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter