ALI EXPO, ecco le 16 startup che parteciperanno al #Bootstrap di StartupItalia - Startupitalia
#SIOS19
Prenota il tuo biglietto
In collaborazione con Logo Content By

Ott 18, 2019

ALI EXPO, ecco le 16 startup che parteciperanno al #Bootstrap di StartupItalia

Torna #Bootstrap e questa volta siamo ad ALI EXPO. L'obiettivo del format è mettere in contatto giovani imprenditori con realtà più strutturate e con i protagonisti del mondo dell’innovazione

Ott 18, 2019

ALI EXPO, ecco le 16 startup che parteciperanno al #Bootstrap di StartupItalia

Torna #Bootstrap e questa volta siamo ad ALI EXPO. L'obiettivo del format è mettere in contatto giovani imprenditori con realtà più strutturate e con i protagonisti del mondo dell’innovazione

Ad ALI EXPO arriva #Bootstrap il format di StartupItalia che mette in contatto startup early stage con mentor provenienti da grandi aziende e realtà affermate in Italia e all’estero. Nessun palco, nessun pitch ma veri e propri tavoli di lavoro dove i founder delle startup hanno la possibilità di esporre la propria idea, ascoltare consigli, fare domande a mentor che si mettono a disposizione one to one dedicando il proprio tempo in un’ottica di scambio reciproco.

Sono state più di 250 le startup che si sono candidate a #Bootstrap tutte interessate a sfruttare l’occasione senza paura dei mentor che, come spesso accade, sono pronti a smontare anche idee che sembrano brillanti. Sì perché spesso non basta un’idea per emergere e diventare competitivi, mediamente 8 startup su 10 falliscono e molte non riescono nemmeno a raggiungere il traguardo di un primo investimento. Risulta quindi estremamente utile per chi decide di mettersi in gioco con una startup, estendere il proprio network e verificare business plan, strategia di comunicazione, UX e Tecnologia con chi lavora ogni giorno in questo settore.

 

La redazione di StartupItalia insieme a Azimut ha studiato tutte le candidature e selezionato 16 startup early stage che parteciperanno alla giornata formativa il  30 ottobre dalle 10 alle 17 proprio all’interno di ALI EXPO, la due giorni (29 e 30) di Azimut dedicata all’economia reale.

 

Le 16 startup che troverete ad ALI EXPO

Le 16 selezionate sono realtà una diversa dall’altra: c’è chi ha brevettato una tecnologia per modellare scarpe su misura, chi ha creato un marketplace del benessere, chi vuole offrire un servizio smart per il lavaggio delle auto. Ecco nel dettaglio le startup selezionate

 

Artknit Studios: E’ una piattaforma digitale italiana che collega direttamente i migliori produttori di moda italiani con i loro clienti finali in tutto il mondo. l’obiettivo della startup è ridisegnare un modo più sostenibile e vantaggioso per acquistare capi d’abbigliamento di alta qualità senza intermediari.   La piattaforma ospiterà un configuratore real-time che permetterà ai clienti di customizzare i propri capi. Questo strumento connesso direttamente ai laboratori partner permette automatizzazione dell’ordine e la produzione on-demand di alcuni prodotti, raggiungendo cosi un modello a zero sprechi.

Black Sheep Srl : La startup realizza strategie video per aziende fuori dal coro, fuori dal gregge. Oltre a produrre una strategia di contenuti video, ha attivato due servizi speciali. BLACK SHEEP PERSONAL BRANDING per imprenditori e imprese; BLACK SHEEP EMPLOYER BRANDING per multinazionali. L’obiettivo è far crescere il marchio e il metodo black sheep per scalare il business.

Coach Delivers: Coach Delivers è un marketplace digitale del wellness, che offre servizi di “life-sciences” verticali. Attraverso la digital-platform le persone possono rivolgersi 24/7 a istruttori sportivi di qualsiasi disciplina, personal trainers, nutrizionisti, fisioterapisti e osteopati per ricevere da qualsiasi luogo la consulenza wellness desiderata. La digital-platform utilizza tecnologie di Artificial Intelligence per rendere unica la wellness experience.

EasyWash:  La startup ha sviluppato un servizio per  lavare la propria auto semplicemente geo localizzandola dal telefono tramite app. Non è necessaria alcuna interazione fra l’operatore e il cliente, ed il pagamento avviene tramite carta o PayPal.

Ernesto: La startup fondata è stata fondata da Riccardo de Bernardinis, un giovane classe 1994 che ha ideato una piattaforma che offre la possibilità di trovare in rete professionisti utili nei lavori domestici e non solo

Financial Planner SRL:  Financial Planner è una applicazione mobile ed una piattaforma web per Aziende, per gestire le spese mensili, annuali o ricorrenti in modo facile ed innovativo. Con il suo algoritmo proprietario, calcola e accantona in un conto dedicato un’unica rata fissa mensile per far fronte alle scadenze di tutte le spese programmate. Ciò permette una visone precisa e dettagliata delle spese future, una consapevolezza delle proprie capacità di spesa ed un attento controllo delle spese passate. Pianifica ed ottimizza in modo innovativo le uscite evitando momenti di difficoltà finanziaria e consente di ottimizzare le risorse finanziarie disponibili.

Fuel Srl: Fuel applica i chatbot al settore e-learning.  Grazie a bubble l’utente è in grado di studiare un corso dinamico e personalizzato

GeoRadio Srl: Loquis® è la prima piattaforma di podcast geolocalizzati. Grazie a Loquis è possibile avere racconti audio legati ai luoghi che viviamo o attraversiamo: descrizioni, storie, suggerimenti, aneddoti, curiosità sono pubblicati e organizzati in podcast da Loquis, dai partner editoriali e dagli utenti che la arricchiscono ogni giorno condividendo le loro esperienze.

LDV GREEN TECH SRL: Il brevetto italiano della startup Ldv Green Tech è di un geopolimero fotocatalico. La tecnologia del geopolimero permette di sostituire, nei processi industriali, il cemento nei prodotti tradizionali in calcestruzzo. Le proprietà chimiche permettono di ridurre l’inquinamento in atmosfera e di donare effetti cromatici naturali con il riuso delle sabbie di cave come il marmo. Il target è di lanciare il prodotto sul mercato e di creare joint venture con multinazionali industriali per distribuire in royalty, la tecnologia a imprese produttrici di materiali. 

LINKY INNOVATION srl

La startup si occupa di mobilità elettrica, puntando a creare soluzioni smart e portatili che possano essere integrate con i mezzi di trasporto pubblici/convenzionali.  Linky è un  longboard elettrico pieghevole con meccanismo di piegatura brevettato.

Mosaic Software Srl

“PatchAI™ è una piattaforma cognitiva per la raccolta e l’analisi predittiva in forma conversazionale dei dati riportati dai pazienti nei Clinical Trials.  ll vantaggio competitivo di PatchAI™ si focalizza sull’engagement del paziente, sull’utilizzo di un assistente virtuale AI powered, sull’applicazione di algoritmi ML e sulla gamification.

Playerank srl : Playerank sviluppa servizi analitici per il mondo dello sport, sfruttando l’esperienza maturata nel mondo dell’intelligenza artificiale. I due prodotti principali sono rivolti al mondo dello scouting (playerank algorithm) e della ricerca medico sportiva (injury forecaster, algoritmo per prevenzione infortuni). I soci fondatori, ricercatori di Università di Pisa e CNR, collaborano da anni con società sportive professionistiche e centri di ricerca internazionali

Snapfeet : è un’app che mette a disposizione delle aziende la Realtà Aumentata. Permette all’utente di indossare virtualmente la calzatura e rende l’esperienza di acquisto on-line accattivante e maggiormente consapevole. Esattamente come accadrebbe in ogni punto di vendita fisico è possibile calzare qualsiasi paio di scarpe e guardarsi allo specchio che, in questo caso, è un semplice smartphone.

To Be Srl: La startup si occupa della progettazione, sviluppo e fornitura di soluzioni Li Fi, una tecnologia innovativa consistente in un protocollo di comunicazione che consente la trasmissione dati attraverso la luce emessa dalle lampadine LED; le onde luminose diventano quindi il mezzo attraverso il quale viaggiano le informazioni grazie a questa nuova tecnologia. Gli utenti finali utilizzano i dispositivi mobili quali smartphone e tablet per ricevere i dati trasmessi, sui quali basterà instalare una semplice app che renderà possibile la comunicaizone tra i devices e le luci. 

YOOKYE:Yookye è una piattaforma turistico esperienziale che permette ai viaggiatori di ricevere proposte complete di soggiorni ed esperienze senza dover trascorrere giornate su diversi siti web e con il valore aggiunto offerto dalla possibilità di attingere alle conoscenze di esperti del territorio. Yookye costruisce partnership con fornitori locali per creare una vera e propria vacanza esperienziale consentendo al visitatore di calarsi nella realtà della destinazione scelta e, grazie agli sviluppi in progetto, portarsi o ricevere a casa propria le tipicità del territorio.

Young Platform: La startup vuole rendere il mondo delle criptovalute più accessibile. A breve verrà lanciato il nuovo exchange Young Platform per comprare e vendere criptovalute con commissioni più basse rispetto ai competitor e che garantirà accesso diretto da carta di credito o conto bancario. Young Platform è progettata per la prossima generazione di investitori e rappresenta una novità assoluta per lo scambio di criptovalute. È sicura, veloce e facile da usare.

Il Format

Le 16 startup selezionate avranno quindi un’intera giornata a disposizione per parlare con direttori marketing, responsabili web e social media, giornalisti e CTO che lavoreranno su 4 temi: Mission e Strategia, Funding e Risorse Umane, Execution Tecnologia UX, Comunicazione e Promozione.

Tra i mentor ci saranno anche Maria Ammatuna – Business Strategy Advisor, Marco De Guzzis – Responsabile Servizi Mercato e Sviluppi di Invitalia, Eugenia Di Somma – Startup Ecosystem  Manager di SheTech, Giorgio Ciron – Project and Public Affairs Manager di Assolombarda, Alberto Giusti – Partner Guanxi.

Per tutti, l’appuntamento è durante la due giorni di Azimut Libera Impresa EXPO (expo.azimutliberaimpresa.it), che si terrà il 29 e 30 ottobre a Milano Rho Fiera.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter