#SIOS19 StartupItalia Village | Aspera231, la startup che aiuta le aziende a rispettare le norme
#SIOS19 13643 Biglietti
Registrati

Ultimo aggiornamento il 5 dicembre 2019 alle 19:36

#SIOS19 StartupItalia Village | Aspera231, la startup che aiuta le aziende a rispettare le norme

A StartupItalia Open Summit potrete conoscere il team di Aspera231 e tante altre realtà imprenditoriali. Fissatelo in agenda: lunedì 16 dicembre torna SIOS!

Il 16 dicembre appuntamento con StartupItalia Open Summit 2019, evento, in collaborazione con Università Bocconi, che si propone come una giornata di networking capace di riunire tutto l’ecosistema dell’innovazione italiano con una plenaria, workshop e uno StartupItalia Village, un luogo dove le startup incontrano gli esperti del settore, investitori e un pubblico interessato, per presentare le proprie idee di business e stringere le giuste connessioni per portare i propri progetti verso il futuro. Il nuovo #SIOS19? É incentrato sui segnali del futuro: con uno sguardo su persone, progetti, idee, percorsi visti con gli occhi di chi sorride al futuro. Aspera231 è una startup che si occupa di compliance aziendale, ovvero della conformità di tutte le attività aziendali alle norme, alle procedure, ai regolamenti, a tutte le disposizioni di legge ed anche agli eventuali i codici di condotta e disciplinari interni adottati dall’azienda stessa. Sarà tra i progetti innovativi presenti il 16 dicembre allo StartupItalia Village e protagonisti allo StartupItalia Open Summit 2019. Abbiamo chiesto al team di raccontarci qualcosa in più sulla loro esperienza. QUI intanto trovate qualche informazione in più sulla startup.

Cinque domande al team di Aspera231

Che cosa fa Aspera231?

Aspera231 è una startup innovativa giovane e dinamica che si occupa di compliance aziendale, in particolar modo di “responsabilità amministrativa degli enti” ex D.lgs. 231/01. La nostra passione e la nostra vision, sempre orientata al futuro, ci hanno spinto a sviluppare un applicativo web ad alto valore tecnologico rivolto a consulenti ed aziende. Innovazione, semplicità, condivisione: questi i tre punti cardine di 231inCloud. Attraverso la nostra piattaforma, i consulenti potranno facilmente migliorare la qualità del loro lavoro e del servizio offerto, le aziende potranno ottimizzare la propria organizzazione in modo semplice ed efficace senza rinunciare alla qualità del servizio ricevuto.

Com’è nata l’idea? Vi siete ispirati a qualcosa di esistente, da un vostro bisogno o altro?

L’idea di 231inCloud nasce sicuramente sulla base di quelli che sono i nostri bisogni e le nostre necessità di consulenti. Nello svolgimento della nostra attività di consulenza abbiamo spesso incontro limiti e difficoltà derivanti da una gestione ormai “obsoleta” della documentazione e del lavoro in generale; ci siamo quindi chiesti in che modo avremmo potuto allineare la nostra attività al “mondo 4.0”. Proprio da questo desiderio nasce l’idea di sviluppare un gestionale in tema Decreto Legislativo 231/2001, utile a noi ed a tutti coloro che operano in tale settore.

Qual è il vostro più grande successo? Quello che vi distingue dagli altri?

Riteniamo che il nostro più grande successo sia stato quello di riunire professionisti con competenze ed esperienze diverse, ognuno dei quali in grado di apportare un valore aggiunto significativo a 231inCloud. Lo sviluppo di 231inCloud, infatti, ha visto la partecipazione di sviluppatori informatici, esperti cloud, commercialisti, revisori legali e giovani consulenti laureati in giurisprudenza e discipline economiche.

Qual è lo stato attuale del progetto e quali sono gli obiettivi futuri?

Attualmente il nostro progetto è in fase di lancio grazie alla collaborazione di alcuni clienti già in portafoglio alla Società ma, sicuramente, l’obbiettivo è quello di migliorare costantemente il nostro prodotto per offrire un servizio sempre più importanti alle aziende italiane. Inoltre, basandoci su 231inCloud, vorremmo creare un ecosistema in grado di poter gestire la compliance aziendale a 360 gradi; il nostro desiderio è quello di facilitare la diffusione della legalità e della sicurezza all’interno del panorama economico nazionale.

Che cosa ti aspetti dall’esperienza allo StartupItalia Village?

Da questa esperienza ci auguriamo di fare networking con altre giovani realtà come la nostra e di instaurare rapporti in grado di farci crescere e di aumentare ulteriormente la nostra motivazione.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter