The Go To Market Company, l'algoritmo che trova il Sales per la tua startup <
page-article-thron.php
In collaborazione con Logo Content By

Gen 15, 2020

The Go To Market Company, l’algoritmo che trova il Sales per la tua startup

L'azienda è in crowdfunding su BacktoWork, dove ha più che raddoppiato la cifra minima di raccolta. L'intervista a Danilo Rivalta, presidente e fondatore

Gen 15, 2020

The Go To Market Company, l’algoritmo che trova il Sales per la tua startup

L'azienda è in crowdfunding su BacktoWork, dove ha più che raddoppiato la cifra minima di raccolta. L'intervista a Danilo Rivalta, presidente e fondatore

«Molte startup pensano di avere un prodotto talmente bello che si vende da solo. Ecco perché siamo nati: vogliamo metterle in contatto con professionisti Sales Senior che hanno anni di esperienza nell’Information Technology. Così accedere a nuovi mercati e incontrare nuovi investitori è più rapido». Danilo Rivalta è il presidente e fondatore di The Go To Market Company (TGTMC), startup che negli ultimi due anni ha sviluppato e lanciato una piattaforma per il matching professionale tra startup e professionisti del mondo vendite. In questi giorni è ancora in corsa la loro campagna di equity crowdfunding su BacktoWork, dove è stato più che raddoppiato l’obiettivo minimo di 50mila euro.

Perché The Go To Market Company

«Abbiamo fondato The Go To Market Company partendo da due osservazioni del mercato – ha spiegato Rivalta – da una parte c’è un esercito di professionisti senior, con un bagaglio di anni nel mondo vendite, B2B e digital transformation, che hanno sempre più difficoltà a restare nelle grandi aziende; dall’altro l’ecosistema startup vanta sì competenze e innovazione, ma quasi tutti hanno poca dimestichezza con un momento chiave: l’execution della vendita. Si illudono che un prodotto o un servizio valido possa vendersi da solo».

Per accedere ai servizi della startup è necessario associarsi, sia dal lato delle startup sia da quello dei Senior Sales. «Chiediamo una quota per accedere al nostro database, che a differenza di quello di altri competitor è privato – ha spiegato il Founder di TGTMC – Finora abbiamo poco più di cento aziende e 600 professionisti iscritti da dieci paesi diversi. Grazie alla campagna di crowdfunding su BacktoWork vogliamo far crescere la struttura e assumere». Perché startup e professionisti si incontrino The Go To Market Company ha sviluppato un algoritmo mirato al matching grazie a un’azienda di software, in grado di abbinare le competenze di un profilo Senior Sales con le richieste di una startup innovativa.

Leggi anche: BacktoWork, 4 milioni di euro con Intesa Sanpaolo. Alberto Bassi: “Vogliamo creare una cultura del crowdfunding”

TGTMC è nata anche per venire incontro a un problema riscontrabile nel mondo del lavoro come l’Age Discrimination, che penalizza figure professionali con anni di esperienze anche a livello internazionale. E se per le startup non sempre è facile permettersi, o addirittura assumere profili simili, The Go To Market Company fa in modo che il pagamento del professionista avvenga a risultato ottenuto.

Online e offline

«Abbiamo un’anima tecnologica, ma non siamo soltanto online come un social network». Prima di associarsi tutti i professionisti vengono valutati passando dalla normalizzazione del curriculum. «Non ci basta sapere quanto tempo si è passato in una grande azienda – specifica Rivalta – chiediamo le operazioni concluse, cifre, i settori di riferimento». Tutte informazioni necessarie a trovare il punto di incontro con la domanda di Senior Sales delle startup e PMI. «L’obiettivo del 2020 è raggiungere 300 match».

Leggi anche: BacktoWork al SIOS19: ecco perché fintech e banche sono alleate

Tra gli investitori che hanno creduto in The Go To Market Company c’è anche Marco Landi, già COO in Apple ai tempi di Steve Jobs e oggi presidente di The Digital Box. «Investo in TGTMC – ha dichiarato Landi – perché conosco le qualità professionali di Danilo Rivalta e del suo team. Investo perché molte startup hanno bisogno dei servizi di GTM per accelerare la crescita in Italia ed espandersi all’estero». Lo avevamo già intervistato per parlare di Miutifin, l’app del giovane salernitano Loris Caputo. «Per noi – ha concluso Rivalta – è stato naturale rivolgerci a una piattaforma come BacktoWork», dove la campagna resterà attiva per ancora un paio di settimane.  «In Italia l’equity crowdfunding è uno strumento ancora poco conosciuto ed è un peccato. Perché è tra le modalità più serie per raccogliere finanziamenti».

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter