desc

E-qube Startup&idea Challenge: la call chiude con quasi 200 candidature

Tecnologia
TECH
Edit article
Set prefered

E-qube Startup&idea Challenge: la call chiude con quasi 200 candidature

Il 72% dei progetti proviene dall’Italia, in particolare da Lombardia, Toscana e Lazio. I tre selezionati avranno accesso a un programma di 16 settimane

Il 72% dei progetti proviene dall’Italia, in particolare da Lombardia, Toscana e Lazio. I tre selezionati avranno accesso a un programma di 16 settimane

Tecnologia

La terza edizione di E-qube Startup&idea Challenge in collaborazione con StartupItalia e Nana Bianca ha raccolto 197 progetti candidati per partecipare alla call. L’obiettivo degli organizzatori è individuare e lanciare sul mercato le migliori idee del settore Digital & Energy, sostenendo e accelerando i progetti imprenditoriali più innovativi in tanti settori di business. Il 72% dei progetti, messi a punto da startup innovative e da team non ancora costituiti, proviene dall’Italia, in particolare da Lombardia (26%), Toscana (16%), Lazio (15%) ed Emilia Romagna (10%). Le altre candidature provengono dal resto d’Europa.

«Innovazione per noi oggi è una parola chiave – ha commenta Paolo Abati, direttore generale di Estra – e siamo convinti che promuovere e sostenere iniziative per le start up sia indispensabile per esplorare nuovi approcci all’innovazione. Le idee ci sono, come dimostra l’aumento delle candidature in questa terza edizione». La call E-qube Startup&idea Challenge è rivolta a tutte quelle idee da sviluppare su varie aree di mercato, dalla customer experience all’economia circolare, dal Fintech fino alla smart mobility.

Le tre startup selezionate, oltre ad un grant complessivo di investimento di 60mila euro, avranno accesso a un programma di 16 settimane che comprende anche moduli di formazione imprenditoriale e workshop. Durante tutto questo periodo i partecipanti saranno seguiti da mentor di Estra e Nana Bianca. Anche Alessandro Sordi, amministratore delegato di Nana Bianca, ha commentato così l’E-qube Startup&idea Challenge: «La trasformazione digitale dei modelli di business consolidati è un fattore inevitabile che può essere affrontato dalle imprese con risorse interne, ma anche con attività di open innovation. Il programma di Estra – ha concluso – è un vero e proprio laboratorio di ricerca e sviluppo nel settore dell’energia che utilizza le capacità e le energie delle startup per portare sul mercato nuovi servizi e nuovi prodotti».