desc

Italia chiusa: cosa dicono ora i leader di tutto il mondo?

Cybersecurity
TECH
Edit article
Set prefered

Italia chiusa: cosa dicono ora i leader di tutto il mondo?

L’Italia è chiusa. Un momento storico per il nostro paese. Ma l’emergenza Covid 19 riguarda ormai tutto il mondo

L’Italia è chiusa. Un momento storico per il nostro paese. Ma l’emergenza Covid 19 riguarda ormai tutto il mondo

Cybersecurity

Viviamo un’altra giornata storica. Dopo il decreto del 9 marzo, il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte ha dato un’ulteriore stretta, forse quella definitiva, per sconfiggere il coronavirus. “Siamo consapevoli che bisogna procedere gradualmente – ha detto il premier pochi minuti fa in un discorso alla Nazione – Ora è il momento di compiere un passo in più, quello più importante. Disponiamo la chiusura di tutte le attività commerciali a eccezione degli alimentari, delle farmacie e delle parafarmacie». Mentre l’Italia inizia a fare i conti con un’ulteriore limitazione di libertà – ma per un bene prezioso come la salute – il mondo guarda alla penisola, consapevole che il rischio coronavirus significa pandemia.

Trump parla a breve

Tra poco il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, farà una dichiarazione dallo Studio Ovale proprio per rispondere a una crisi che, anche Oltreoceano, potrebbe essere senza precedenti. Nei giorni scorsi il capo della Casa Bianca aveva minimizzato i rischi del coronavirus, mentre in tutto il Paese aziende, multinazionale e cittadini hanno iniziato a vivere con preoccupazione l’emergenza. L’E3, la più importante fiera di videogiochi è stata ufficialmente cancellata.

Leggi anche: Coronavirus, l’Italia ora è chiusa

https://twitter.com/realDonaldTrump/status/1237820230296010752

Coronavirus: l’emergenza riguarda tutti

Poche ore fa il Primo Ministro della Gran Bretagna, Boris Johnson, ha pubblicato un tweet proprio in merito all’emergenza in corso. “Se non vi sentite bene e pensate di aver contratto il coronavirus, restate a casa”, ha scritto il politico inglese. Sempre oggi il primo ministro austriaco, Sebastian Kurz, ha utilizzato Twitter per fare una comunicazione alla popolazione. «Il nostro obiettivo è quello di rallentare la diffusione di #COVID19, riducendo il numero di contatti sociali. Come già annunciato, seguiranno ulteriori misure riguardanti le scuole. La situazione al confine tra Italia e Austria resta delicata: in queste ore i controlli alla frontiera hanno provocato decine di chilometri di coda sul territorio italiano.

Oggi è stato il giorno anche di Ursula von der Leyen: la presidente della Commissione Europea ha rivolto un messaggio ai cittadini italiani («Non siete soli»), garantendo un pieno sostegno a Roma per fronteggiare l’emergenza. Subito dopo lo storico discorso di Conte di questa sera, von der Leyen ha pubblicato un tweet: «Useremo tutti gli strumenti a nostra disposizione per contenere la diffusione del coronavirus, per aiutare i paziente e per far in modo che l’economia europea superi la tempesta».

Leggi anche: Von der Leyen: “Italiani, non siete soli”. Borsa su e l’OMS dichiara la pandemia

Il primo ministro del Canada, Justin Trudeau, ha annunciato l’impegno a contrastare la diffusione del coronavirus. Sul piatto il governo ha messo un miliardo di dollari per tenere al sicuro il paese. E la situazione ha allarmato anche il leader spagnolo Pedro Sánchez, che ha invitato tutti a una responsabilità collettiva senza precedenti.

Ungheria: stato d’emergenza

Secondo quanto riferisce l’Ansa, l’Ungheria avrebbe dichiarato lo stato d’emergenza. A preoccupare, per ora, non sono i casi di contagi (solo 13), ma la situazione negli ospedali, poco attrezzati, e l’assenza di macchinari e strumentazioni adeguati a fronteggiare un possibile contagio di massa.

Wall Street: il crollo

La Borsa di New York, come molte altre nel Vecchio Continente, ha chiuso la seduta con un -6% ed entra nella fase Orso, ovvero sono previste molte vendite in attesa di un calo dei prezzi.

La stampa internazionale

Intanto i siti di tutto il mondo stanno aprendo con la notizia di quanto appena annunciato in Italia dal Presidente del Consiglio Conte.