desc

Easyjet e la pubblicità che offende la Calabria: “terra di mafia”

LIFESTYLE
Edit article
Set prefered

Easyjet e la pubblicità che offende la Calabria: “terra di mafia”

Il vettore low cost svizzero cancella la scritta e si scusa, ma il danno, almeno sui social, è fatto. E la politica, sorprendentemente, si compatta

Il vettore low cost svizzero cancella la scritta e si scusa, ma il danno, almeno sui social, è fatto. E la politica, sorprendentemente, si compatta

Se voleva essere una pubblicità a favore della Regione, non si può dire che sia riuscita nell’intento. Se voleva essere una pubblicità per la compagnia aerea low cost, consigliamo a Easyjet di cambiare chi valida i testi che compaiono sul loro sito. “La regione soffre di un’evidente assenza di turisti a causa della sua storia di attività mafiosa e di terremoti”. Questa frase era infatti presente sul sito ufficiale della compagnia aerea low cost Easyjet, all’interno di una pagina che pubblicizza la Calabria.

Un modo davvero bizzarro per reclamizzare la punta dello Stivale. Anche perché, non contento, il vettore aereo affondava un altro colpo: “la mancanza di città iconiche come Roma o Venezia capaci di attrarre i fan di Instagram”.

 


“Ma se cerchi un piccolo assaggio della dolce vita, senza troppi turisti, allora sei nel posto giusto. Arrampicati fino alla città di montagna di Morano Calabro per panorami mozzafiato e case bizzarre costruite su cime, che dovrai vedere per credere. Potrai essere tra i pochi turisti a conoscere e apprezzare veramente i tre spettacolari parchi nazionali di questa regione”.

 

Insomma, per il vettore svizzero la Calabria è una destinazione sfigata: terremoti e mafia spaventano i turisti, non ha bellezze architettoniche che la rendano paragonabile ad altre regioni, ma tutto sommato ci si può andare se più che alla vacanza in sé si cerca un posto poco frequentato.

 

Questo, a grandi linee, il messaggio confezionato da Easyjet. Non sappiamo cosa abbia fatto la Calabria al vettore svizzero ma sappiamo invece cos’ha provocato questa discutibile e inopportuna reclame: un florilegio di polemiche social che sono riuscite a bucare l’attenzione della politica, presa dal tema della ripartenza post pandemica e a rinsaldare persino la maggioranza – fatto quasi miracoloso – con esponenti che da Italia Viva a M5S passando per il PD chiedono ora le scuse ufficiali.

 


A loro si uniscono persino i rappresentanti delle opposizioni. Insomma, ciò che nemmeno la pandemia era riuscita a fare, ovvero ricompattare la politica italiana a difesa degli interessi nazionali, è riuscito invece alla piccola Easyjet.

Leggi anche: Compagnie aeree UK fanno causa al governo: “Via la quarantena ai turisti”

 

 

Le scuse di Easyjet

Tardive le scuse della compagnia aerea: “EasyJet si scusa apertamente con tutti i calabresi e la Regione Calabria per la descrizione contenuta nella scheda informativa all’interno del sito. L’intento originale del testo era sottolineare quanto la Calabria sia sottovalutata all’estero da un punto di vista turistico”. E’ quanto si legge in una nota della Compagnia aerea.

“La Calabria – prosegue la nota – è una terra per noi molto importante, che amiamo e che promuoviamo da sempre con numerosi voli su Lamezia Terme. Ne è una dimostrazione anche il fatto che il primo volo del 15 giugno, che coincide con il ripristino delle operazioni post lockdown, è stato quello verso l’aeroporto di Lamezia Terme”. “Abbiamo provveduto immediatamente – conclude EasyJet – a rimuovere il testo in questione e avviato un’indagine interna per capire l’accaduto e fare in modo che non accada mai più”.

Leggi anche: Covid-19 | L’allarme delle low cost: “A rischio sopravvivenza compagnie aeree”

Soltanto qualche settimana fa Easyjet aveva lanciato, assieme ad altre low cost, un grido d’allarme indirizzato ai governi europei invitandoli a non pensare solo alle compagnie di bandiera e di predisporre aiuti anche per gli altri vettori: dopo questa gaffe ottenere riscontri dall’esecutivo italiano sarà forse un po’ più difficile.