Da oggi niente trolley in aereo. Ecco come ci vola (con l'autocertificazione)

Ultimo aggiornamento il 26 giugno 2020 alle 10:19

Da oggi niente trolley in aereo. Ecco come si vola (con l’autocertificazione)

Le nuove linee dell'Enac. Ecco il nuovo modulo da compilare prima di imbarcarsi

L’Enac (L’Ente nazionale per l’aviazione civile) ha comunicato le nuove linee guida per chi deve imbarcarsi su un aereo. La novità più importante riguarda i bagagli a mano: da oggi sono vietati tutti i trolley e le cappelliere a bordo non saranno utilizzabili. Tutto, insomma, verrà messo in stiva. «Ai passeggeri – si legge sul sito ufficiale – è consentito di portare a bordo solo bagagli di dimensioni tali da essere essere posizionati sotto il sedile di fronte al posto assegnato». In questi primi giorni d’estate il turismo sta lentamente ripartendo, tra mille difficoltà, e gli spostamenti aerei sono da sempre una soluzione per chi vuole andare in ferie.

Leggi anche: Primo luglio, l’Ue riapre le frontiere, ma a chi?

Niente trolley. E serve l’autocertificazione

Oltre al divieto dei trolley a bordo degli aerei, l’Enac ha caricato sul proprio sito l’autocertificazione – che alleghiamo qui sotto – che ogni passeggero deve compilare. In questo documento bisogna attestare «di non aver avuto contatti stretti con persone affette da patologia COVID 19 negli ultimi due giorni, prima dell’insorgenza dei sintomi e fino a 14 giorni dopo l’insorgenza dei sintomi». Come ripetono gli esperti, l’emergenza non è ancora finita e le ultime notizie dall’estero e dall’Italia obbligano alla cautela per evitare un secondo lockdown come già avvenuto in Germania.

L’AUTOCERTIFICAZIONE ENAC PER VOLARE

In modo tale da tracciare possibili linee di contagio, ogni passeggero è tenuto «a comunicare al vettore e alla Autorità sanitaria territoriale competente l’insorgenza di sintomatologia COVID 19 comparsa entro 8 giorni dallo sbarco dall’aeromobile». Va da sè che l’altro obbligo da rispettare a bordo e negli aeroporti è quello del distanziamento sociale, rivelatosi finora il comportamento più sicuro ed efficace per ridurre i contatti e diminuire drasticamente le occasioni di contagio tra le persone.

Leggi anche: Bulgaria protrae l’emergenza. Il premier: medici non capiscono niente

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter