StartupItalia Live: l’innovazione nella salute passa dal biotech - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 10 luglio 2020 alle 17:15

StartupItalia Live: l’innovazione nella salute passa dal biotech

Prosegue il progetto “Biotech, il futuro migliore”, realizzato da Assobiotec Federchimica in partnership con StartupItalia. Lunedì 13 luglio saremo in diretta con una puntata speciale dedicata a biotech e salute: un binomio vincente

Dal laboratorio al letto del paziente. Il viaggio del biofarmaco sarà al centro del secondo appuntamento di Biotech, il futuro migliore – Per la nostra salute, per il nostro ambiente, per l’Italia, un progetto promosso da Assobiotec Federchimica in partnership con StartupItalia, che tra giugno e ottobre prevede quattro appuntamenti preparatori a un grande evento finale, il 9 novembre 2020, per sensibilizzare il pubblico sul ruolo e l’importanza delle biotecnologie: non solo per la capacità di migliorare le nostre vite, ma anche come asset strategico su cui puntare per la ripartenza e, in generale, il futuro del Paese.

 

Il format prevede quattro speciali di StartupItalia Live – che potrete seguire sulle nostre pagine Facebook, LinkedIn e YouTube – alle quali parteciperanno diversi ospiti moderati da Giampaolo Colletti, manager e giornalista su molte testate nazionali tra cui anche Startupitalia. Le sessioni live hanno l’obiettivo di divulgare i principali messaggi emersi nelle riunioni, a porte chiuse, dei gruppi tecnici di lavoro, dedicati ciascuno a tematiche specifiche che si svolgeranno precedentemente tra gli associati di Assobiotec, gli stakeholder del settore e le istituzioni. L’evento conclusivo, composto da una plenaria e alcuni workshop verticali, costituirà invece l’occasione per presentare un Manifesto e, soprattutto, un Documento di Posizione, con proposte operative per la crescita e lo sviluppo del settore, per le imprese e per il Paese, da mettere a disposizione del Governo italiano.

Le  Scienze della Vita

Al primo tavolo di lavoro, lo scorso 22 giugno, hanno preso parte oltre 30 esperti, che hanno dato vita a un dibattito molto partecipato sulla necessità di creare un vero e proprio ecosistema favorevole all’innovazione. Il progetto compie una nuova tappa lunedì 13 luglio, dalle 14.00 alle 16.00, con la riunione del secondo gruppo di lavoro su Il viaggio del biofarmaco: dal laboratorio al paziente per avviare una riflessione condivisa su ciò che serve al settore delle Scienze della Vita per la crescita del comparto, ma soprattutto per favorire ulteriormente il miglioramento della salute delle persone e la competitività del Paese.

 

Stiamo parlando di un settore che già costituisce un nostro fiore all’occhiello. Secondo il nuovo rapporto su Le imprese di biotecnologia in Italia, realizzato grazie alla collaborazione tra Assobiotec ed ENEA, ben il 49% delle imprese biotech ha come settore di applicazione prevalente quello legato alla salute, generando il 75% del fatturato totale. Le applicazioni biotecnologiche per la salute umana, inoltre, contribuiscono al 91% degli investimenti totali in Ricerca e Sviluppo, impiegando il 75% degli addetti alla R&S del biotech italiano.

 

E non possiamo trascurare il ruolo che le biotecnologie stanno giocando nella battaglia globale contro la pandemia: dal sondaggio Biotech vs Covid19, realizzato nel mese di aprile da Assobiotec, è emerso un coinvolgimento importante delle imprese presenti sul nostro territorio nella ricerca e nella produzione di soluzioni contro il virus (57% del campione), con particolare riferimento all’area della diagnostica (44%) e della ricerca di terapeutici (34%). Insomma, le biotecnologie si confermano un motore strategico dell’innovazione nelle Scienze della Vita, un comparto che già vale circa il 10% del Pil nazionale.

Si va di nuovo in diretta

Lunedì 13 luglio, al tavolo di lavoro dedicato al settore, imprese, Istituzioni e stakheolder si confronteranno su priorità di intervento per garantire il pieno accesso al valore dell’innovazione, su come rendere il Paese più attrattivo per la ricerca, su quali azioni sono necessarie per tutelare al meglio i pazienti.

A seguire, a partire dalle 17.00 e fino alle 18, una nuova puntata speciale di StartupItalia Live, questa volta dedicata al tema “Biofarmaci: ricerca e innovazione sì, ma fino al paziente”, con un focus sul valore dell’innovazione nella salute lungo tutto il viaggio del farmaco o del diagnostico: dalla ricerca in laboratorio al letto del paziente. Un valore, dunque, che va riconosciuto in tutte le fasi di sviluppo di un bio-prodotto, per garantire ai cittadini il fondamentale diritto alla salute, come previsto dalla nostra Costituzione. Nella Live, inoltre, si rifletterà sulle azioni da intraprendere per rafforzare la filiera delle eccellenze italiane e per creare relazioni armoniche con i mercati internazionali.

Le prossime tappe

Dopo la pausa estiva, i prossimi appuntamenti del progetto “Biotech, il futuro migliore” saranno lunedì 14 settembre, per una Live dedicata alla bioeconomia, e lunedì 12 ottobre, con una nuova sessione per parlare più in generale di biotecnologie, comunicazione e del ruolo chiave che hanno nel rispondere a urgenze e necessità dell’intera popolazione globale.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter