Round da 1,3 milioni di euro per AorticLab - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 30 luglio 2020 alle 10:21

Round da 1,3 milioni di euro per AorticLab

La startup che punta ad innovare e perfezionare il trattamento dei pazienti affetti da stenosi valvolare aortica

AorticLab, startup che punta ad innovare e perfezionare il trattamento dei pazienti affetti da stenosi valvolare aortica, ha chiuso l’aumento di capitale a 1,3 milioni di euro. L’aumento è stato sottoscritto dagli investitori della community della piattaforma Doorway, che ha visto il coinvolgimento di importanti investitori industriali, dai membri del Club degli Investitori e di Italian Angels for Growth (IAG). Quest’operazione permette alla società di poter sviluppare i suoi progetti in pipeline.

A maggio, i soci di Italian Angels for Growth (IAG) e Club degli Investitori, i due principali Club di Business Angels Italiani, avevano contribuito all’aumento di capitale della società per un totale complessivo di oltre 800 mila euro. Grazie a questi co-investimenti, la società potrà completare l’indagine clinica “first in human” del Filtro Antiembolico.

Dal 15 Giugno, il Roadshow è proseguito sulla piattaforma online di Doorway, tramite la quale sono stati raccolti ulteriori  500.000 mila euro.

AorticLab

AorticLab è stata fondata nel 2017 da 3 Professionisti con consolidata esperienza nel settore dei dispositivi medicali: Franco Osta (CEO) con esperienza trentennale in ambito di finanza e management con ruoli apicali in multinazionali del settore; ha gestito operazioni di management buyout e di exit con realizzazione di importanti plusvalenze; Enrico Pasquino (CSO) con esperienza trentennale in ambito clinico, regolatorio e sviluppo dispositivi consolidata in multinazionali del settore; fondatore di altre start-up per lo sviluppo di prodotti cardiovascolari altamente innovativi; Marco Vola (CMO) Cardiochirurgo Professore alla Clinica Universitaria di Lione. Medico fortemente orientato all’innovazione e fondatore di altre start-up in ambito cardiovascolare.

Il ripristino della valvola aortica

La startup ha in sviluppo, allo stato attuale, un sistema a bassa invasività per il ripristino funzionale della valvola aortica nativa affetta da distrofia calcifica. Il sistema, basato su tecnologia transcatetere, viene inserito attraverso l’arteria femorale ed è composto da due dispositivi che operano in modo indipendente. Un innovativo Ablatore ad Ultrasuoni che frammenta le formazioni calcifiche nei lembi valvolari favorendo il recupero funzionale della valvola aortica. Il secondo dispositivo è un Filtro Antiembolico con la funzione di catturare gli emboli ematici o calcifici generati durante la procedura. Il Filtro Antiembolico può essere vantaggiosamente utilizzato individualmente durante l’impianto di protesi valvolari transcatetere (TAVI).

Le dichiarazioni dei protagonisti

Franco Osta, Fondatore di AorticLab: “L’ingresso nella compagine societaria di Club degli Investitori, IAG e Doorway contribuisce a fornire ulteriore solidità ad un progetto altamente innovativo che risponde ad un bisogno importante di pazienti e classe medica in un mercato di grandi dimensioni ed in rapida crescita. Grazie all’esperienza e la conoscenza apportata dai nostri investitori si consolidano efficacemente le fortissime competenze tecnologiche ed inventive del team AorticLab”.

Antonella Grassigli, CEO e co-founder di Doorway: “Siamo davvero entusiasti dell’esito raggiunto da questo secondo round di investimento su AorticLab che segue la recente operazione portata a termine con Deliveristo. La nostra soddisfazione è ancora maggiore se rapportata alla situazione contingente, infatti, nonostante l’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, siamo riusciti ancora una volta ad attirare l’interesse degli investitori sulle nostre start-up, dimostrando di essere una piattaforma di investimento seria e affidabile per tutti quegli investitori che ricercano professionalità e trasparenza”.

“Siamo molto lieti che anche gli investitori del secondo round, così come eminenti Key Opinion Leader del settore, abbiano compreso la portata della brillante intuizione tecnologica di Aortic Lab e delle sue potenzialità di ‘game changer’ nella cardiologia interventistica”- dichiara Claudio Zuccolotto, Champion IAG per l’investimento in AorticLab.

Antonio Leone, Presidente di Italian Angels for Growth: “L’investimento in AorticLab conferma la leadership di IAG nei round seed in ambito life science. Con questa operazione sosteniamo l’intera filiera dell’innovazione e della ricerca in Italia, favorendo il rientro dei talenti nel nostro paese”.

Giancarlo Rocchietti, Presidente del Club degli Investitori, ha dichiarato: “le Life Sciences sono un settore anticiclico nel quale i business angel del Club degli Investitori credono fortemente. Il successo di AorticLab nel raccogliere oltre 1 milione di euro conferma quanto le iniziative disruptive guidate da team di eccellenza possano sempre trovare ascolto da parte degli investitori”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter