desc

Mezzi pubblici, come si prenderanno con le nuove norme

Cybersecurity
TECH
Edit article
Set prefered

Mezzi pubblici, come si prenderanno con le nuove norme

Le linee guida del Comitato tecnico scientifico sono state pubblicate nelle scorse ore. Mascherine obbligatorie e dispenser a bordo

Le linee guida del Comitato tecnico scientifico sono state pubblicate nelle scorse ore. Mascherine obbligatorie e dispenser a bordo

Cybersecurity

Mancano due settimane alla riapertura delle scuole, ma già oggi sono riprese le attività con collegi docenti e corsi di recupero. Oltre al delicato tema degli istituti, dove la sicurezza di alunni, professori e personale didattico resterà la stella polare, il nodo dei trasporti sembra sciolto. I mezzi pubblici dovranno affrontare un settembre delicato: dopo mesi di didattica a distanza milioni di studenti torneranno a fare i pendolari. Chi con i treni regionali, chi con bus, tram o metropolitana. Le linee guida pubblicate nelle scorse ore parlano di un limite di capienza fissato all’80% della capienza in tutti i casi.

Leggi anche: Tutti i lavori e i servizi messi in crisi dallo smart working

Mezzi pubblici: quando il 100%?

Nei giorni scorsi diversi gestori del trasporto pubblico avevano sollevato la questione del rientro. Con limiti così stringenti – 50% della capienza – migliaia di studenti, lavoratori e pendolari avrebbero rischiato di rimanere sulla banchina per non affollare le carrozze. Il compromesso sull’80% di capienza raggiunto nelle scorse ore è stato accolto con favore dalla Regione Lombardia che ha fatto proprie le linee del Comitato tecnico scientifico.

Leggi anche: Recovery Fund e startup, così cambierà l’Università. Intervista al ministro Manfredi

E la mascherina?

La mascherina sarà obbligatoria a bordo dei mezzi pubblici. Secondo quanto si legge sulla stampa, la possibilità di riempire carrozze e convogli fino al massimo della capienza potrebbe avvenire soltanto per tragitti inferiori ai 15 minuti. La misurazione della temperatura è affidata alla coscienza del singolo, dal momento che sarebbe impossibile effettuare questo passaggio ad ogni fermata. Sempre stando alle linee guida del Comitato tecnico scientifico, i mezzi pubblici dovranno avere a bordo dispenser di gel igienizzante per le mani. Dalle Regioni e dai Comuni è intanto arrivato un appello all’esecutivo affinché si investano fondi per potenziare il trasporto pubblico locale.

Leggi anche: Covid, per trasporti sicuri servirebbero 20mila bus e 31mila autisti in più