«Non abbiate paura del Covid». L'ottobre di Trump tra social e pandemia
single.php

Ultimo aggiornamento il 7 ottobre 2020 alle 9:35

«Non abbiate paura del Covid». L’ottobre di Trump tra social e pandemia

Dalla Casa Bianca continua la campagna elettorale. Secondo il Presidente l'influenza è più pericolosa del coronavirus

A meno di un mese da elezioni storiche, forse come mai prima d’ora, il Presidente USA ha scelto una linea chiara per trattare l’emergenza coronavirus. «Non abbiatene paura, non lasciate che vi domini», ha dichiarato Donald Trump di rientro alla Casa Bianca dopo diversi giorni passati in un ospedale militare. Venerdì 2 ottobre la notizia della sua positività al Covid 19 – oltre a lui, positivi anche la first lady Melania e altri membri dello staff – ha scosso il mondo. Per alcuni giorni si è temuto il peggio. Il New York Times ha pubblicato un editoriale per fare quadrato attorno al Presidente, richiamando tutti allo spirito nazionale che da sempre contraddistingue gli USA. Ma qualcosa nelle ultime ore è cambiato: Trump ha dichiarato di essere in forma e di non vedere l’ora di ritornare a fare campagna elettorale.

Trump: come se niente fosse

Oggi, mercoledì 7 ottobre, negli Stati Uniti è in programma il dibattito televisivo tra i due candidati vicepresidente alla Casa Bianca Mike Pence e Kamala Harris, ma Donald Trump già scalpita per catalizzare su di sè tutta l’attenzione. Stando tuttavia a quanto si legge sulla stampa d’Oltreoceano, al momento l’agenda del Presidente resta vuota almeno per quanto riguarda gli appuntamenti fisici. Nel frattempo il candidato del partito Repubblicano continua a utilizzare la potenza di fuoco dei social per diffondere il suo messaggio. Uno su tutti: nonostante i quasi 210mila decessi negli USA causati dal coronavirus, Trump ha pubblicato un tweet in cui minimizza l’emergenza, sostenendo che l’influenza sarebbe più dannosa per la salute. Twitter ha nascosto il post per violazione delle regole della piattaforma.

Dopo quello che è stato ribattezzato il peggior dibattito tra candidati presidenti della storia recente, Donald Trump ha già comunicato con un tweet che non vede l’ora di partecipare al secondo in programma con lo sfidante Joe Biden, fissato per il 15 ottobre a Miami. Come se nulla fosse successo, come se i rischi per la salute propria e di molti altri fossero scongiurati da subito. Il 3 novembre è alle porte. La notte in cui si eleggerà il nuovo presidente USA che speriamo, qualunque esso sia, indossi sempre la mascherina.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter