CDP Venture ed Elteide investono 1 milione di euro in tre startup campane
single.php

Ultimo aggiornamento il 16 ottobre 2020 alle 8:29

CDP Venture ed Elteide investono 1 milione di euro in tre startup campane

Prosegue la crescita dell'ecosistema startup al Sud Italia. Protagoniste del finanziamento le aziende Keelt, Mazer e IEM, presenti nell'Hub tecnologia "Elteide" di Caserta.

Occhi puntati sulle realtà innovative del Mezzogiorno. È di questi giorni la notizia che CDP Venture Capital Sgr e l’acceleratore industriale casertano Elteide hanno formalizzato un investimento di oltre un milione di euro in tre startup campane. Il fondo di Venture Capital di CDP ha realizzato il round d’investimento nell’ambito del programma “Seed per il Sud“, mentre Elteide ha partecipato con un finanziamento superiore a 300mila euro.

Leggi anche:
Faire.ai, startup che automatizza il credito al consumo incassa un round da 1,5 milioni

Sud protagonista

Il nuovo finanziamento di CDP Venture Capital dimostra la volontà dell’azienda di scommettere su imprese innovative del Mezzogiorno ad alto potenziale di crescita, tecnologia e nuovi prodotti. I tre destinatari del co-investimento con Elteide è stato frutto di una scelta basata sulla rapidità di valutazione e formalizzazione, elementi primari nell’ambito startup.

© Foto: Insem

“L’aspetto probabilmente più esaltante della collaborazione con CDP Venture Capital”, ha commentato Carmine Pappagallo, Founder di Elteide e Insem, “è la possibilità di poter finanziare progetti innovativi che hanno visto ex dipendenti della nostra agency Insem trasformarsi in imprenditori. In questi 10 anni la Insem ha lavorato sempre con l’obiettivo di valorizzare l’intraprendenza dei suoi dipendenti e collaboratori”. Le tre imprese finanziate sono la Keelt, la IEM e la Mazer. Tutte campane e presenti all’interno dell’Hub tecnologico “Elteide” di Caserta. Il loro business è incentrato sulla vendita online di prodotti su scala internazionale, nel marketing conversazione e nel data management.

Leggi anche:
La ricerca scientifica in cerca di visibilità punta sulla comunicazione

Chi sono le tre realtà finanziate

La startup Keelt è attiva nel settore e-commerce e proprietaria di un marketplace, arrivando a fatturare 4 milioni di euro e vendere prodotti in 7 Paesi oltre all’Italia. L’elemento innovativo è un algoritmo che effettua una sharing di qualità sui prodotti messi in vendita.

© Foto: Pexels.com

IEM opera invece con una Data Management Platform – DPM -, che esplora e ottimizza la strategia degli e-commerce, attraverso l’analisi e la lavorazione fidati provenienti internamente o da fonti esterne. Attraverso questa piattaforma, la startup riesce a collezionare i dati ed elaborarli in modo da fornire ai clienti incroci di metriche complesse e pannelli di consultazione personalizzati. Al fine di migliorare, monitorare e ottimizzare gli investimenti in advertising e le business performance generali, a supporto delle aziende di e-commerce.

Leggi anche:
Altro che effetto Covid, i giganti Web e Software guadagnano più che mai

Infine, Mazer ha lanciato LAILA, una piattaforma di Marketing Conversazionale dotata di IA. Il suo obiettivo è aumentare le vendite i migliorare la reputazione del brand, mediante un’esperienza di acquisto gratificante e un’assistenza clienti più empatia. Offrendo agli imprenditori una piattaforma integrata in grado di compiere azioni di marketing automatico e gestire il customar care, grazie all’IA.

© Foto: Pexels.com

Hub Elteide, polo tecnologico di Caserta

L’Hub Elteide, al cui interno sono presenti anche le tre startup destinatarie del round da un milione di euro, conta 12 aziende, di cui nove startup. Oltre a supportare anche imprese e talenti di Milano, Venezia e Cagliari. Nel distretto è situata anche Insem, azienda del gruppo, specializzata nel comparto del digital marketing, sviluppo di piattaforme, tool e software innovativi. L’holding proprietaria del distretto è Elteide, nata nel 2016 per offrire servizi di finanza agevolata e raccolta fondi a PMI e startup. La società conta oggi 8,2 milioni di euro raccolti, 54 progetti ammessi e tre aziende accreditate al Ministero dell’università e della ricerca come enti di ricerca.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche