Round da 300mila euro per la startup del settore turistico inReception
single.php

Ultimo aggiornamento il 20 ottobre 2020 alle 15:11

Round da 300mila euro per la startup del settore turistico inReception

L'azienda si occupa dell'innovazione dei sistemi di gestione turistica

Un importante round, quello ottenuto da InReception, startup campana specializzata nell’innovazione dei sistemi di gestione nel settore turistico. Il finanziamento arriva dal Fondo Nazionale Innovazione di CDP Venture Capital Sgr, insieme a Primomiglio Sgr, H-Farm e altri attori privati. In particolare, l’ingresso di CDP Venture Capital è frutto di un co-investimento effettuato dal Fondo Acceleratori e dal Fondo Italia Venture II. Entrambi i fondi stanno infatti portando avanti gli accordi siglati nell’ambito di due programmi distinti. Il primo, AccelerOra!, è rivolto alle startup innovative e PMI in prima linea nella battaglia contro il Coronavirus. Il secondo, invece, Seed per il Sud, mira a sostenere le realtà più all’avanguardia del Mezzogiorno.

© Foto: Pexels.com

InReception, il digitale nel turismo

L’azienda campana in passato ha già ottenuto finanziamenti dall’hub H-Farm ed è inoltre partecipata da Primomiglio Sgr. La startup si occupa della realizzazione di una suite di prodotti in cloud utili per gestire e promuovere le strutture ricettive e delle attività turistiche. Più nello specifico, inReception consente, attraverso i suoi servizi, di semplificare e ottimizzare la gestione delle strutture ricettive, sincronizzando prenotazioni, disponibilità e prezzi sui principali canali di vendita. Da Booking.com ed Expedia, a Airbnb, fino a VRBO. Grazie al suo sistema, l’azienda può poi inviare in automatico le comunicazioni obbligatorie alla questura, all’Istat e ai comuni per la tassa di soggiorno.

Leggi anche:
Bini Smaghi: «MES? L’argomento di Conte non sta in piedi»

“Continuiamo a lavorare per rendere inReception il prodotto più avanzato e completo per la gestione turistica”, ha dichiarato Egidio Criscuolo, amministratore delegato e fondatore della startup. “Il settore turistico è stato fortemente colpito dagli effetti della pandemia da Covid-19 e investire nell’innovazione è l’unica via per affrontare questa fase. Grazie a questo investimento”, continua Criscuolo, “continueremo gli sviluppi tecnologici sui prodotti e consolideremo la nostra presenza sul territorio italiano”.

© Foto: Pexels.com

Le novità in partenza

Fra i nuovi servizi in rampa di lancio, sottolinea l’AD, c’è un assistente virtuale per le strutture ricettive, un chatbot in grado di rispondere alle domande più frequenti ed effettuare prenotazioni e self check-in a distanza. “A breve sarà anche disponibile il nostro nuovo prodotto, inDestination, una soluzione unica per la creazione di portali di destinazione turistica”. Uno strumento che, osserva Criscuolo, permetterà agli operatori di destinazione di “raccogliere in un unico contenitore tutte le informazioni utili ai fini turistici. Mentre il turista avrà uno strumento per pianificare il proprio viaggio in ogni aspetto, prenotando online la struttura ricettiva dove alloggiare, i ristoranti dove mangiare e le attività da fare in loco”.

Leggi anche:
Ant Group entra in Borsa: in pandemia la più grande IPO della storia

Soddisfazione anche da parte di CDP Venture Capital, attraverso le parole del Responsabile del Fondo Italia Venture II, Francesca Ottier. “L’investimento in inReception ha l’obiettivo continuare ad accelerare la competitività e lo sviluppo di startup e PMI innovative. Valorizzandole sul mercato italiano e sui mercati internazionali. Il settore turistico“, evidenzia Ottier, “ha, più di altri ambiti, la necessità di essere rilanciato e rinnovato e inReception presenta le caratteristiche e il potenziale per offrire servizi immediati e funzionali, per promuovere e gestire le strutture ricettive al meglio”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche