INNOISTALK, al via i webinar dedicati a venture capital e startup innovative
single.php

Ultimo aggiornamento il 10 novembre 2020 alle 14:58

#INNOISTALK, al via i webinar dedicati a venture capital e startup innovative

Il ciclo di webinar sul venture capital nato dalla collaborazione tra Innois e CDP Venture Capital Sgr sarà inaugurato il 22 ottobre con il primo talk

Innois, la piattaforma per l’innovazione nata dalla Fondazione di Sardegna, CDP Venture Capital Sgr lanciano un ciclo di 3 eventi dedicati alle startup e al venture capital all’interno degli #INNOISTALK.

L’obiettivo degli #INNOISTALK, che ha come host partner l’incubatore certificato The Net Value, è quello di contribuire ad animare il territorio con un’iniziativa 100% digitale che, da ottobre a maggio, punta a sviluppare l’imprenditoria innovativa e creare un ecosistema ancora più allargato e fruttuoso. Al centro degli Innoistalk ci sono startupper, imprenditori di successo, esperti di settore e venture capitalist.

Il ciclo di webinar sul mondo del venture capital nato dalla collaborazione tra Innois e CDP Venture Capital Sgr – Fondo Nazionale Innovazione è stato inaugurato il 22 ottobre con il primo talk dal titolo “CDP Venture Capital Sgr al sostegno dell’innovazione. Nuove opportunità per le imprese.

 

 

Altri due webinar, il 12 e il 25 novembre, vedranno impegnata CDP Venture capital SGR in un confronto tra due protagonisti del settore sull’ecosistema italiano delle startup e sulle misure, presenti e future, a supporto dello stesso.

Ospiti dell’incontro digitale del 12 novembre, dal titolo L’importanza degli investimenti indiretti attraverso i fondi di fondi, in programma alle 18 sui canali di Innois, saranno: Cristina Bini, responsabile del Fondo FoF Venturitaly di CDP Venture Capital Sgr, che illustrerà la mission e i criteri di investimento, e i responsabili di due dei due fondi attualmente nel portafoglio di  CDP Venture Capital per conto del FOF VenturItaly, Matteo Cascinari, general partner di Primo Space, e Pietro Puglisi, partner di Claris Ventures.

Il fondo Primo Space è il primo, nel campo del venture capital tecnologico, specializzato negli investimenti in campo spaziale. Promosso da Primomiglio SGR, è dedicato all’industria spaziale italiana ed ha l’obiettivo di investire in startup tecnologiche ad alto potenziale che operano nel settore della Space Economy come spin-off tecnologici, startup e PMI, attive sia nel segmento “upstream” (che ha a che fare con quelle tecnologie applicate alla costruzione dell’infrastruttura spaziale) che “downstream” (quelle applicazioni terrestri abilitate da tecnologie spaziali e reti satellitari).

Claris Biotech I è, invece, il primo fondo istituito da Claris Ventures. Tra i suoi sottoscrittori figurano investitori istituzionali quali CDP Venture Capital per conto di FOF VenturItaly e Compagnia di San Paolo, ed Ersel, oltre a investitori privati e family office. Claris Biotech I investirà, prevalentemente, in società italiane impegnate nello sviluppo di farmaci per il trattamento di patologie non adeguatamente curate. L’incontro sarà moderato da Carlo Mannoni, direttore generale della Fondazione di Sardegna.

 

Innoistalk: CDP Venture Capital Sgr, fondi e programmi 

Come promuovere lo sviluppo e la crescita delle imprese italiane ad alto contenuto tecnologico e innovativo?” risponderanno a questa domanda, giovedì 22 ottobre, nel corso del talk CDP Venture Capital Sgr al sostegno dell’innovazione. Nuove opportunità per le imprese, Francesca Ottier, responsabile Fondo Italia Venture II, e Stefano Molino, responsabile del Fondo Acceleratori di CDP Venture Capital Sgr.

Nella realizzazione del piano industriale 2020-2022 “Dall’Italia per innovare l’Italia”, CDP Venture Capital Sgr – Fondo Nazionale Innovazione ha già deliberato investimenti per 160 milioni di euro, che andranno a sostenere oltre 160 startup. Azioni di supporto nate anche conseguentemente alla situazione di emergenza Covid-19 per cercare di contrastare le forti difficoltà che l’intero ecosistema sta oggi riscontrando.

Leggi anche: CDP Venture Capital, tocca a Seed per il sud

Un talk, della durata di un’ora circa, che avrà come focus gli interventi, i fondi e le misure di sostegno che CDP Venture Capital Sgr ha messo in campo a favore dell’imprenditoria innovativa. In conclusione, la testimonianza di due startup sarde: Healthy Virtuoso e Art Backers, che illustreranno gli obiettivi futuri in programma per il proprio sviluppo.

Di seguito il programma dell’evento:

  1. 18 – Introduzione di Mario Mariani di “The Net Value”, incubatore certificato host partner degli INNOIS Talk
  2. 18.05 – Seed per il Sud e AccelerORA: i programmi di CDP Venture Capital Sgr attualmente in fase di chiusura, illustrati da Francesca Ottier e Stefano Molino. Francesca Ottier, Responsabile del Fondo Italia Venture IIvanta un’esperienza di circa 20 anni nel private equity e nel venture capital in IMI Fondi Chiusi SGR (Gruppo Intesa Sanpaolo), dapprima come managing director del Fondo Mezzogiorno e, dal 2010, nel Fondo Atlante Private Equity, destinato alle PMI italiane con elevate prospettive di sviluppo. Stefano Molino nel Fondo Acceleratori si occupa della costituzione di nuovi acceleratori e investimenti in startup nelle fasi “seed” ed “early stage” e lavora nel campo del venture capital da più di 15 anni, inizialmente nella società finanziaria “Piemontech” e poi in “Innogest”, un primario fondo di venture capital;
  3. 18.35 – Le testimonianze dei founder di Healthy Virtuoso, l’app che attraverso la gamification incentiva e premia le persone che si impegnano a mantenere uno stile di vita salutare, e Art Backers, piattaforma per la gestione e la certificazione delle opere d’arte.

Seed per il Sud e AccelerORA, i programmi per startup innovative

Gli strumenti trattati all’interno del webinar si concentrano, in particolar modo, su “Seed per il Sud” e “AccelerORA”. “Seed per il Sud” è il programma del Fondo Italia Venture II che mira a finanziare startup del Mezzogiorno in fase seed/pre-seed, con focus su quelle incubate o accelerate in programmi e contesti specifici già attivi sul territorio. Con un plafond complessivo di 10 milioni di euro, il programma ha già deliberato 5,7 milioni di euro in 25 startup e sta proseguendo le sue attività di selezione per futuri investimenti.

“AccelerORA” è il programma del Fondo Acceleratori nato con l’obiettivo di finanziare prevalentemente startup in fase seed/pre-seed con focus sulle realtà imprenditoriali maggiormente colpite dall’emergenza Covid-19. In partnership con primari acceleratori, il programma ha già deliberato investimenti in 50 startup per 8 milioni di euro.

Due strumenti che risultano e risulteranno decisamente importanti per la crescita e lo sviluppo del giovane tessuto imprenditoriale italiano messo, adesso, a dura prova.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche