Milano, focolaio Covid-19 alla Scala. Coro e fiati in quarantena
single.php

Ultimo aggiornamento il 24 ottobre 2020 alle 18:15

Milano, focolaio Covid-19 alla Scala. Coro e fiati in quarantena

Nove cantanti e due professori d'orchestra dei fiati positivi al Coronavirus. A rischio il finale di stagione

È sempre più a rischio il finale di stagione della Scala di Milano. Non solo per via delle restrizioni varate dalla Regione Lombardia e per quelle che potrebbero essere prese a ore dal Governo di Roma, ma anche perché il teatro stesso adesso è malauguratamente divenuto focolaio di infezioni. Nove cantanti positive del coro sono il risultato che nessuno, da quelle parti, avrebbe voluto leggere nel referto medico arrivato a seguito del tampone precauzionale periodico cui sono sottoposti tutti gli artisti e i dipendenti.

Leggi anche: Orchestra 4.0: a Milano si suona tra tablet, IA e codici QR per proteggersi dal Covid

Quale futuro ora per il finale di stagione?

La conseguenza è che Ats Milano, considerando i risultati dei tamponi spia di un focolaio, ha messo in quarantena l’intero coro, fino al 2 novembre, giorno in cui sarà effettuato un nuovo tampone. Positivi anche due professori d’orchestra dei fiati, che costituiscono l’unico gruppo che non può indossare, per ovvie ragioni, la mascherina. Motivo per cui anche l’intero settore dei fiati che ha suonato negli ultimi tempi è stato consegnato in quarantena. E adesso – non bastasse lo spettro di chiusure e coprifuoco più stringenti – sembra essere in forse la fine della stagione e anche la prima del 7 dicembre.

© Teatro Alla Scala

Leggi anche: Annullata per Covid la presentazione della stagione artistica 2020/2021

Scala, già saltata la presentazione della prossima stagione

Ricordiamo che, lo scorso 16 ottobre, il Teatro alla Scala aveva deciso di rinviare la conferenza stampa di presentazione del calendario della prossima stagione, che va da dicembre 2020 a marzo 2021. «In considerazione dell’evoluzione dell’epidemia negli ultimi giorni in Italia e in Europa nonché della conseguente incertezza del quadro normativo, il Teatro alla Scala rinvia la conferenza stampa di presentazione del calendario da dicembre 2020 a marzo 2021». Aveva fatto sapere l’ufficio stampa del teatro.

Leggi anche: Non ci sono spazi per tutti. Allora a Milano il Liceo Manzoni accetta solo studenti bravi e ricchi “per colpa del Covid”

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche