Abbiamo un vaccino? Fauci: efficacia prodotto Pfizer “straordinaria”
single.php

Ultimo aggiornamento il 9 novembre 2020 alle 18:49

Abbiamo un vaccino? Fauci: efficacia prodotto Pfizer “straordinaria”

”Cinquanta milioni di dosi entro quest’anno, efficace al 90%“. Lo ha annunciato il presidente di Pfizer Albert Bourla. Il ministro della Salute tedesco ha parlato di risultati "incoraggianti".

Festeggiano gli USA e la Germania. Il vaccino contro il Coronavirus messo a punto dall’americana Pfizer assieme alla tedesca BioNTech è efficace al 90%. È un dato incredibilmente positivo (in senso buono, non nell’accezione medica che ormai è entrata anche nel linguaggio comune), di gran lunga superiore alle aspettative, arrivato alla conclusione delle sperimentazioni sugli uomini. La comunicazione ufficiale è giunta per mezzo del presidente di Pfizer, Albert Bourla. Il ministro della Salute tedesco ha parlato di risultati “incoraggianti”. Subito i mercati di tutto il mondo hanno accolto la notizia con un vero e proprio rally, dopo che sempre le Borse avevano registrato pesanti perdite negli ultimi giorni dovute proprio alla reviviscenza del Covid-19.

Anthony Fauci

Anche Fauci ottimista

L’efficacia del vaccino Pfizer è “straordinaria”: avrà un importante impatto sulla risposta al Covid-19. Lo afferma Anthony Fauci, il super esperto americano in malattie infettive, tornato per la prima volta ottimista dall’inizio della pandemia.

Leggi anche: Covid | Le 6 Regioni che rischiano di “cambiare colore” e avere più restrizioni

Biden: “Battaglia ancora lunga”

Il neo presidente Joe Biden è invece molto più pragmatico: “Queste notizie ci danno motivo di speranza”, ma “allo stesso tempo, è importante capire che la fine della battaglia contro il Covid-19 è ancora lontana diversi mesi”. Biden avverte che “ci vorranno molti mesi prima che ci possa essere una diffusa vaccinazione in questo Paese”. Per questo, “la mascherina rimane un’arma più potente contro il virus del vaccino. Le notizie di oggi non cambiano questa urgente realtà. Gli americani dovranno fare affidamento sulle mascherine, sul distanziamento, sul tracciamento dei contatti, sul lavaggio delle manu e altre misure per tenersi al sicuro il prossimo anno. Le notizie di oggi sono grandi notizie, ma non cambiano i fatti. L’America ancora perde oltre 1.000 persone al giorno per il Covid-19 e il numero sta crescendo. È la realtà al momento e per i prossimi mesi. L’annuncio di oggi promette la possibilità di un cambiamento per il prossimo anno, ma il lavoro davanti a noi resta lo stesso” ha concluso Biden.

Dopo il recente inciampo nella produzione del russo Sputnik V, su cui comunque buona parte del mondo scientifico nutre parecchi dubbi, questa è sicuramente la prima buona notizia in campo medico. Le due aziende sono infatti le prime a diffondere i dati conclusivi dei trial (che comunque, tengono a precisare, proseguiranno ancora qualche mese). L’autorizzazione urgente dell’Agenzia di riferimento statunitense è prevista entro novembre e per dicembre potrebbe iniziare la produzione, seguirà l’ok dell’ omologa europa. Pfizer e BioNTech prevedono di poter consegnare 50 milioni di dosi nel mondo entro quest’anno e 1,3 miliardi nel 2021.

Leggi anche: Brusaferro (Iss): «Sarà Natale con prescrizioni, diverso ma sereno»

In Italia partita la sperimentazione dell’altro vaccino

Ma l’Italia, è noto, aveva scommesso su un altro cavallo che naturalmente non può essere cambiato a metà corsa. L’Emilia Romagna parteciperà alla sperimentazione del vaccino Oxford-AstraZeneca per il Coronavirus con l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena, uno dei sette centri italiani scelti per testare il prodotto sviluppato dall’Università inglese in collaborazione con l’azienda biofarmaceutica.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche