LVenture lancia sei nuove startup per il new normal digitale
single.php

Ultimo aggiornamento il 29 Novembre 2020 alle 11:59

LVenture lancia sei nuove startup per il new normal digitale

La presentazione si è tenuta in occasione della seconda edizione del 2020 dell'evento di presentazione Demo Day di LVenture Group, in collaborazione con LUISS EnLabs

Sono state presentate lo scorso 26 novembre, al Demo Day di LVenture Group, le sei startup che hanno completato con successo il programma di accelerazione di LUISS EnLabs, l’incubatore d’impresa nato da una joint venture con l’Università Luiss. A supporto del progetto, giunto alla sua diciassettesima edizione, anche i partner Wind Tre, BNL Gruppo BNP Paribas, Accenture e Sara Assicurazioni. Le aziende hanno concluso la loro esperienza di maturazione e sono pronte a ritagliarsi un ruolo da protagoniste nell’ambito del “new normaldigitale, che caratterizzerà il domani, una volta lasciata alle spalle la pandemia. In particolare, le imprese si sono occupate dello sviluppo di soluzioni per la semplificazione e l’ottimizzazione dei processi e delle performance di professionisti e imprese.

© Foto: LUISS EnLabs

Le sei startup presentate

Introdotte a una platea virtuale di oltre 200 investitori e rappresentanti di corporate, le aziende offrono strumenti innovativi per interpretare la nuova realtà, sempre più improntata alla digitalizzazione. È il caso di CamiciaOnDemand, specializzata in un servizio online per il noleggio di camicie a lungo termine, comprensivo di lavaggio, stiratura, santificazione e consegna a domicilio settimanale. L’azienda si rivolge a tutti i professionisti che ogni giorno utilizzano questo capo di abbigliamento.

Leggi anche:
In arrivo eventi digitali su Pinterest? Al via i test con Zoom

Jungler ha invece realizzato una piattaforma digitale, in grado di mettere in contatto le aziende con una community qualificata di micro-influencer, facilitando la creazione e la gestione di campagne di influenze marketing. Presente sul palco virtuale del Demo Day, anche Pinv. L’impresa ha lanciato un software gestionale che permette alle PMI di conoscere in tempo reale i flussi di cassa, gestire gli incassi e i pagamenti e richiedere finanziamenti direttamente dalla piattaforma, collegando tutti i conti bancari e integrando i dati di fatturazione.

© Luigi Capello, CEO LVenture Group

Sell In-To China è una piattaforma che agevole le PMI italiane a vendere i loro prodotti in Cina. Senza preoccuparsi della gestione degli ordini, del processo di spedizione e della gestione di pagamenti e incassi. Altra realtà presentata all’evento di LVenture e LUISS EnLabs è Slymetrix. Si tratta di una piattaforma che permette agli e-commerce di migliorare l’efficacia delle campagne di digital marketing. Riuscendo così a ottimizzare gli investimenti sui canali media digitali. Infine, la startup Wapi sviluppa applicazioni per l’agricoltura digitale basate sulla raccolta dei dati. Attraverso la sua tecnologia, l’impresa semplifica la tracciabilità della filiera, aumentando la produttività e diminuendo l’impatto ambientale.

© Giulio Montoli, Head of Acceleration Department LV...

LUISS EnLabs guarda al futuro

“Il nostro programma di accelerazione, grazie al supporto dei nostri partner, è oggi uno dei principali creatori dell’industria digitale italiana del futuro. Anche in questa sessione”, ha dichiarato Luigi Capello, CEO di LVenture Group, “presentiamo sei nuove startup ad alto potenziale, con interessanti prospettive di crescita. Due delle startup oggi lanciate vedono inoltre il co-investimento di Lazio Innova, che rende operativo il rafforzamento della pipeline finanziaria a supporto delle startup già in fase di accelerazione. In forza delle nuove sinergie sviluppate con la Regione Lazio”.

Leggi anche:
Luiss e LVenture Group lanciano una call per le startup EdTech

Soddisfatto anche Giulio Montoli, Head of Acceleration Department di LVenture Group. “Le startup che presentiamo hanno sviluppato soluzioni che intercettano specifiche nuove necessità, accelerate dalla pandemia”, ha commentato. “E ottimizzano i processi in settori dove il digitale è sempre più il fattore decisivo per la loro crescita. Un network più qualificato di partner tecnici e il grande lavoro svolto dal team hanno portato le startup a confrontarsi con successo sul mercato. Siamo convinti”, ha sottolineato Montoli, “che potranno cogliere rapidamente importanti risultati sullo scenario del new normal digitale”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche