La pandemia non ferma Expo. Tutta la tecnologia antivirus al Padiglione Italia
single.php

Ultimo aggiornamento il 1 Dicembre 2020 alle 6:06

La pandemia non ferma Expo. Tutta la tecnologia antivirus al Padiglione Italia

A Dubai l'esposizione universale è in programma da ottobre 2021 a marzo 2022

Sarà un’esposizione universale diversa rispetto alle precedenti edizioni. Ancora non sapremo se quando andrà in scena l’Expo 2020 di Dubai, in programma dall’ottobre 2021 al marzo 2022, staremo affrontando una nuova ondata di coronavirus o se invece la corsa al vaccino avrà già dato i suoi frutti. Nel frattempo tutti i paesi si stanno attrezzando per allestire spazi sicuri negli Emirati Arabi. Il Padiglione Italia sarà fornito di una tecnologia in grado di ridurre al minimo gli assembramenti e il contatto ravvicinato tra le persone. Mentre verrà messa in mostra il meglio dell’eccellenza italiana in ambito heatlhcare – è questo uno dei verticali – tutti i visitatori porteranno con sè un OCTO Smart Tag, dispositivo in grado di comunicare con tutti gli altri suoi omologhi nel caso in cui il possessore si avvicini troppo ad altri visitatori.

Leggi anche: Il mondo dei congressi contro il Dpcm: si uccide settore da 65 mld

Expo: dal vivo e online

«Dal punto di vista tecnologico e dell’innovazione teniamo molto alle collaborazioni internazionali – ha dichiarato la ministra dell’Innovazione, Paola Pisano – Ci sono delle tematiche che non possono più essere affrontate dai singoli Stati: è importante che si lavori insieme su alcuni temi di rilievo. Expo 2020 Dubai è un evento importantissimo perchè possiamo portare le nostre best practice, le nostre politiche di innovazione e rafforzare le collaborazione tra i vari Stati creandone di nuove su temi importanti che ci faranno fare un salto nei prossimi anni». Per garantire un afflusso sicuro all’Expo di Dubai, il Padiglione Italia ha dunque messo a disposizione una soluzione smart che verrà distribuita a tutti i presenti.

Leggi anche: Economia, come usciamo dal Covid? Cina “in fuga”. In Italia PIL in caduta libera

A quasi un anno dallo scoppio della pandemia, il settore degli eventi – internazionali e locali – ha dovuto riadattarsi, investendo sul digitale per non perdere pubblico e continuare a comunicare. L’Expo di Dubai, un palcoscenico eccezionale che punta a mettere in scena ancora una volta le eccellenze italiane, potrà senz’altro essere vissuto anche online. «Rappresenta un momento di confronto fondamentale su temi di rilevanza globale come la salute e la sicurezza – ha aggiunto Paolo Glisenti, Commissario Italia per Expo Dubai – La pandemia ci richiede di superare gli approcci nazionali e di mettere in atto modelli collaborativi internazionali. Tutto questo può avvenire puntando sull’innovazione che sta ridefinendo i perimetri informatici, tecnici e, appunto, scientifici. I Paesi che parteciperanno all’Esposizione Universale stanno investendo 2 mila miliardi di euro sulla ricerca scientifica legata alla pandemia: si tratta della base di partenza ideale per stabilire delle collaborazioni innovative ed efficienti».

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche