Exit e contratti milionari. Aspettando il nuovo vincitore ecco i successi di tutte le edizioni di SIOS - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 3 Dicembre 2020 alle 12:40

Exit e contratti milionari. Aspettando il nuovo vincitore ecco i successi di tutte le edizioni di SIOS

SIOS porta bene alle aziende che vincono! Il nostro non è un premio di denaro ma un riconoscimento di tutta la community e dell'ecosistema italiano dell'innovazione. Chi vincerà quest'anno? Siamo al lavoro sulla Top 10

Il premio finale di StartupItalia Open Summit porta bene. Per questo nella edizione 2020 vi racconteremo il percoso compiuto dalle aziende innovative (non chiamiamole startup perchè spesso sono realtà molto grandi e con alle spalle anni di lavoro e fatturati importanti) che hanno vinto negli anni il nostro premio.

Che cosa si vince e chi giudica

Ricordiamolo: il premio che diamo a SIOS non è in denaro. E’ un riconoscimento che la nostra community e un panel formato dalla redazione di StartupItalia e da 120 giurati provenienti dall’ecosistema italiano delle startup, decide di conferire alla realtà innovativa più meritevole. I criteri che la giuria utilizza per decretare la short list delle Top 10 e poi per scegliere la vincitrice  (in diretta il giorno del Summit) sono molteplici: round di investimento chiusi nell’anno corrente, fatturato dell’azienda, crescita anno su anno, dimensioni dell’azienda, potenzialità sul mercato.

In questi anni le startup che hanno vinto il premio – e che hanno avuto di conseguenza molta visibilità sui media italiani a partire da giornali generalisti e specializzati ma anche televisione, radio –  hanno registrato un successo dietro l’altro. Per questo nella prossima edizione abbiamo deciso di riportarli sul palco virtuale di StartupItalia Open Summit per raccontare la loro storia di successo.

 

Edizione 2015 vince Vislab e subito arriva la exit

Partiamo dall’inizio. Era il 2015 ed  era la prima edizione di SIOS al Palazzo de Ghiaccio di Milano. Tra le 10 finaliste di allora: Talent Garden, Musement, Wise Neuro,Genenta Science, HelloFood, Soundreef, Satispay, MoneyFarm, DoveConviene  e Vislab vinse quest’ultima. Qualche mese dopo l’azienda di Alberto Broggi che studiava l’auto a guida automoma ancora prima dei concorrenti americani, fu comprata per 30 milioni dalla californiana Ambarella. Una exit notevole e una delle più interessanti mai registrate in Italia.

Edizione 2017, l’anno di Greenrail (75 milioni di commessa pochi mesi dopo)

Nel 2017 (l’edizione del 2016 non è stata fatta) è stata la volta di Greenrail. La startup di Giovanni De Lisi si è giocato la competizione con Instal, Cloud4wi, Genenta Science, Motork, Lanieri, Satispay, Sfera, Soldo e Thron. Lo stesso anno l’azienda che si occupa di cosntruire traversine ecosostenibili per le ferrovie, si è aggiudicata una commessa da 75 milioni negli Stati Uniti.

SIOS18, vince Erydel e i finanziamenti raddoppiano

Il 2018 è stato l’anno di Erydel, biotech che ha sviluppato un dispositivo di somministrazione di farmaci a base di globuli rossi e che quell’anno aveva ricevuto un finanziamento da 25 milioni. I concorrenti in gara erano: Credimi, Freeda, Prima, Moneyfarm, Motork, Oval Money, ProntoPro, Viralize. Proprio quest’anno Erydel ha chiuso un ulteriore accordo da 30 milioni.

SIOS19 è l’anno di Genenta, e la crescita continua!

L’anno scorso la vincitrice di StartupItalia Open Summit è stata Genenta. La biotech (per il secondo anno consecutivo l’interesse della giuria è caduto su un’azienda che lavora per migliorare la vita di persone affette da patologie rare) ha dovuto vedersela con: BrumBrum, Casavo, Cortilia, Cubbit, Depop, Genenta, Philogen, Soldo, Uala e Viralize. Genenta, dopo aver raccolto oltre 30 milioni, sta continundo la sua strada di successo scegliendo scelto come nuovo presidente una star del mondo dell’imprenditoria innovativa statunitense, Stephen Squinto, fondatore di Alexion, partner ad Orbimed (fondo di venture capital biotech tra i più grandi al mondo) e già CEO di Passage Bio,  grande azienda specializzata nella terapia genica e quotata in Borsa.

Insomma essere tra le Top 10 e poi vincere SIOS porta bene all’innovazione.

Quest’anno la sfida sarà ancora più agguerrita perchè le finaliste sembrerebbero essere davvero forti. La lista è ancora in mano alla redazione che in questi giorni sta facendo gli ultimi aggiornamenti. In bocca al lupo e che vinca il migliore!

E non dimentichiamo il premio community

Vorrei ricordare che dal 2018 abbiamo deciso di istituira anche il premio community dedicato alle startup dello StartupItalia Village. Il vincitore riceverà un nostro bellissimo “razzo” e sarà con noi sul palco virtuale per essere celebrato da tutti. Come fare a vincere? Basta candidarsi alla call per startup qui. E poi votarsi e farsi votare da tutti gli amici e i fan! Ecco il link

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche