Accordo strategico tra GELLIFY e Vittoria hub per supportare l’open innovation nel settore assicurativo - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 11 Dicembre 2020 alle 15:22

Accordo strategico tra GELLIFY e Vittoria hub per supportare l’open innovation nel settore assicurativo

GELLIFY diventa partner strategico di Vittoria hub per supportare l’open innovation nel settore assicurativo. Si rafforza il supporto agli acceleratori verticali come chiave per migliorare l’analisi del dealflow di startup digitali B2B

GELLIFY, piattaforma di innovazione B2B che seleziona, investe e fa crescere startup innovative del settore digitale e le connette con le aziende consolidate in ottica di open innovation, diventa partnership strategico di Vittoria hub, primo incubatore insurtech in Italia dedicato all’open innovation e punto di incontro tra l’innovazione tecnologica e i nuovi modelli di business a favore dell’evoluzione del settore assicurativo.

Vittoria hub è stato fondato nel 2019 a Milano dalla compagnia indipendente Vittoria Assicurazioni con l’obiettivo di portare innovazione nel sistema di offerta delle assicurazioni. L’incubatore si propone come un luogo fisico e digitale di contaminazione culturale, convergenza di discipline e trasferimento delle conoscenze tramite una API sandbox, volta a esporre i servizi delle startup del proprio ecosistema. Promuove inoltre delle call for ideas periodiche (l’ultima attivata ad ottobre 2020 termina il 31 gennaio 2021) che permettono alle startup selezionate di partecipare al programma VIA² (Vittoria Incubation, Adoption & Acceleration), percorso di crescita dall’idea al go-to market in ambito Insurtech, ideato da Vittoria hub con il supporto dei propri partner.

La partnership GELLIFY – Vittoria hub 

La partnership con GELLIFY prevede l’attivazione di sinergie nell’ambito delle tecnologie applicate al mondo assicurativo e nella selezione – e conseguente finanziamento con smart money – delle startup B2B digitali più promettenti per introdurre prodotti e servizi innovativi e nuovi modelli distributivi nei quattro settori GELLIFY assicurativi su cui si focalizza Vittoria hub: Persona, Casa, Mobility e Azienda connessa.

“Siamo entusiasti per l’avvio di questa nuova partnership con Vittoria hub – ha dichiarato Michele Giordani, Managing Partner and Founder GELLIFY – perché ci permetterà di supportare le startup insurtech ad alto potenziale nei propri percorsi di crescita. Al tempo stesso facciamo un altro passo nel diffondere il nostro approccio alla collaborazione tra aziende consolidate e nuove imprese, che semplifica l’execution dei progetti innovativi e che nei servizi finanziari affronta ulteriori sfide – regolatorie, di architettura dei sistemi e organizzative – che non vediamo l’ora di superare”.

“In Vittoria hub valorizziamo a fondo partner che condividano modelli visionari di innovazione e che abbiano track record comprovati nel settore. – ha commentato Fabrizio Cardinali, Chief Innovation Officer di Vittoria hub – Per questo pensiamo che GELLIFY sia un ottimo nome da aggiungere al nostro programma di partnership che raggruppa eccellenze per innovare a fondo il comparto Insurtech nel nostro Paese, progettando modelli tecnologicamente evoluti per il business assicurativo”.

 

La collaborazione con gli acceleratori

Nell’ultimo anno GELLIFY ha assunto un maggiore impegno a supporto degli acceleratori verticali. Oltre alla partnership con Vittoria hub, per incidere sul verticale insurtech, ha avviato collaborazioni con Techstars Smart Mobility Accelerator (verticale: smart mobility e smart cities) e con Startupbootcamp FashionTech Milan, per dare il proprio contributo all’innovazione in ambito retail e nella textile industry. Proprio in virtù del proprio modello, che non è né quello di un acceleratore, né quello di un incubatore, GELLIFY considera la collaborazione con gli acceleratori verticali un’interessante opportunità perché fonte di dealflow qualificato. Inoltre, collaborare su ambiti verticali con programmi di mentorship, facilita l’analisi della fase di accelerazione delle startup e del relativo dealflow.

Una pratica più profonda, che va oltre il semplice coinvolgimento nell’Investor Day. Una seconda ragione riguarda policy di investimento di “GELLIFY for startups”, unità di business dedicata alla ‘gellificazione’ delle startup che abbiano già espresso traction nel mercato. Mentre prima del lancio del fondo Azimut Digitech la policy prevedeva che GELLIFY investisse il 10% nelle startup in early life stage, d’ora in poi avrà il 10% dell’intero fondo a disposizione da investire in startup allo stadio air (data la metafora del parallelismo con gli stati della materia) e quindi si focalizzerà con più attenzione sulle startup che avviano percorsi di crescita in acceleratori verticali.

Anche l’unità di business “GELLIFY for Companies”, focalizzata su servizi di open innovation per large corporation e PMI che vogliano costruire nuovi percorsi di business innovativi, si è affermata negli ultimi mesi del 2020 come abilitatore dell’innovazione per il mondo delle assicurazioni e banche. Il supporto che “GELLIFY for Companies” offre per i programmi di innovazione e digital transformation è strettamente sinergico con strategia di investimenti di “GELLIFY for startups” in ambito insurtech e fintech, proprio a supporto di questi stessi programmi.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche

    In diretta alle ore 18:00