Easypol, aumento di capitale da 500 mila euro - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 15 Dicembre 2020 alle 13:19

Easypol, aumento di capitale da 500 mila euro

La cordata composta dal Fondo Acceleratori di CDP, Fondazione CR Firenze, Nana Bianca, Dipax Holding e ACubo Holding

EasyPol, startup accelerata dal programma di accelerazione fiorentino Hubble (ne avevamo parlato qui), finalizza un aumento di capitale da 500 milioni di euro promosso dalla cordata composta dal Fondo Acceleratori di CDP, Fondazione CR Firenze, Nana Bianca, Dipax Holding e ACubo Holding. Questa nuova liquidità, fanno sapere da EasyPol, sarà interamente investita nel percorso – stimolato dalla direttiva europea PSD2 – che porterà la startup ad allargare il proprio modello di business dall’attuale ed esclusiva raccolta dei pagamenti digitali verso la Pubblica Amministrazione al poter offrire servizi tipici dell’Open Banking, quali la gestione dei risparmi, di conti correnti e pacchetti finanziari. In sintesi, in programma c’è ora la realizzazione di un’unica suite per la gestione finanziaria integrata per famiglie, professionisti ed aziende.

“Questo è un momento cruciale per lo sviluppo di EasyPol”, ha commentato a margine dell’operazione Matteo Preziotti, Founder e CEO di EasyPol, che ha poi aggiunto: “Avevamo immaginato e strutturato il progetto per sostenere una crescita importante, ma immaginare uno sviluppo così sostenuto nel solo primo anno di attività e, soprattutto, un così forte apprezzamento e interesse, da parte di cittadini ed aziende ci lascia piacevolmente stupiti e orgogliosi”.

“Siamo particolarmente orgogliosi di affiancare e contribuire alla crescita di EasyPol”, ha aggiunto – lato investitori –Alessandro Sordi, co-fondatore di Nana Bianca. “Una startup che ha nel suo team il punto di forza che ogni investitore vorrebbe avere, competenza, totale focalizzazione e un modello di business altamente scalabile ed in linea con lo sviluppo del mercato fintech, che ha nella semplificazione e automatizzazione dei processi di pagamento rivolti ai cittadini un trend in estrema ascesa”

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche