Banca Generali entra nella startup Conio - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 15 Dicembre 2020 alle 13:27

Banca Generali entra nella startup Conio

Novità per la realtà di Christian Miccoli (con esperienze in CheBanca!, ING Direct, e McKinsey) e Vincenzo di Nicola, ex Microsoft, già fondatore di GoPago, tecnologia acquisita da Amazon

“Un arricchimento dei servizi offerti ai clienti, ma anche e soprattutto un partner attento all’innovazione. In questo modo possiamo continuare a sviluppare la nostra piattaforma aperta sfruttando le migliori novita’ che arrivano dalle best-practice internazionali”. L’amministratore delegato nonché direttore generale di Banca Generali, Gian Maria Mossa, ha salutato così la notizia del giorno nell’ecosistema italiano delle startup, ovvero l’ingresso del Gruppo nel capitale sociale della startup fondata a San Francisco nel 2015 da Christian Miccoli (con esperienze in CheBanca!, ING Direct, e McKinsey) e Vincenzo di Nicola (ex Microsoft, già fondatore di GoPago, tecnologia acquisita da Amazon). “L’accordo siglato con Banca Generali rappresenta un’importante passo in avanti verso una nuova epoca per l’intero sistema finanziario”, ha commentato Christian Miccoli, Co-Ceo di Conio.

 

Si tratta, viene comunicato, di una operazione strategica in uno degli ambiti trasformativi per il settore finanziario nel medio periodo. Nella partnership rientra un accordo commerciale di distribuzione per avviare l’offerta dei servizi di Conio ai clienti di Banca Generali nel 2021. Banca Generali ha partecipato quale main investor ad un’operazione di aumento di capitale di Conio deliberata per 14 milioni di dollari.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche