Round da 2,5 milioni di euro per Fitprime, la startup che ti allena in palestra e a casa - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 11 Gennaio 2021 alle 9:00

Round da 2,5 milioni di euro per Fitprime, la startup che ti allena in palestra e a casa

Hanno preso parte all’operazione gli investitori dei round precedenti: LVG, IAG e Club degli Investitori e Vertis, in qualità di lead investor, attraverso i fondi Vertis Venture 2 Scaleup e Vertis Venture 4 Scaleup Lazio

Fitprime, piattaforma digitale dedicata al mondo del fitness che consente alle persone di tenersi in forma sia in palestra che a casa, annuncia di aver chiuso il 22 dicembre scorso un aumento di capitale di circa 2,5 milioni di euro. Hanno preso parte all’operazione gli investitori dei round precedenti LVG, IAG e Club degli Investitori e Vertis SGR, in qualità di lead investor , attraverso i fondi Vertis Venture 2 Scaleup e Vertis Venture 4 Scaleup Lazio.

“La nascita di Fitprime per noi ha rappresentato la sfida per continuare a rivoluzionare il modo in cui concepiamo il benessere. L’abbiamo accolta con grande entusiasmo e questo ci ha portati fin da subito a dei risultati davvero importanti. Nel tempo, abbiamo sviluppato con grande cura la nostra offerta, ascoltando i nostri clienti e tenendo sempre a mente un obiettivo fondamentale: favorire il benessere delle persone”. Ha dichiarato Matteo Musa, CEO e co-founder di Fitprime.

Fitprime la startup che consente di tenersi in forma sempre e ovunque

Nata nel 2016, dal programma di accelerazione di Luiss Enlabs, Fitprime è diventata in poco tempo il punto di riferimento nel mercato del fitness e rappresenta il pass per accedere ad un network di migliaia di centri sportivi in tutta Italia con un solo abbonamento mensile privo di ogni vincolo. Nel 2018 Fitprime ha lanciato la soluzione Corporate , una piattaforma interamente dedicata al Corporate Wellness che permette alle aziende di promuovere il benessere dei propri dipendenti ponendo l’attenzione sull’aspetto nutrizionale, fisico e mentale – ad oggi scelta come fringe benefit da importanti società quali Capgemini, BIP, MCDonald, SKY e KPMG.

Durante la chiusura dei centri sportivi dettata dai DPCM per il contenimento dei contagi da Covid-19, Fitprime si è impegnata nella creazione di un’ulteriore linea di business . Ha così ideato e lanciato in tempi record un nuovo portale interamente dedicato all’ home-workout, con migliaia di lezioni on demand e live , tenute dai migliori trainer : Fitprime TV.

Grazie al nuovo round di fundraising, il team di Fitprime intende consolidare la propria presenza sul mercato italiano, arrivando ad oltre 3.500 centri sportivi partner, accelerare il percorso di crescita della soluzione Corporate e continuare lo sviluppo e la diffusione di Fitprime TV, avviandone il processo di internazionalizzazione.

Una nuova strada dopo la chiusura improvvisa delle palestre

La chiusura improvvisa delle palestre e dei centri sportivi ci ha spinto a trovare una nuova strada alternativa per portare avanti la nostra visione, trasformando la minaccia per il nostro business in una nuova opportunità. Grazie a Fitprime TV abbiamo infatti esteso la nostra offerta anche all’home-workout o, come lo abbiamo ribattezzato, allo “smart-workout” per stare al fianco di tutti coloro che hanno dovuto abbracciare lo smart working. Questo prodotto ci ha permesso di arricchire ancora di più l’offerta destinata al mercato B2B, consentendoci di mantenere un alto numero di utenti attivi nonostante lo stop forzato dei centri sportivi. Oggi siamo davvero orgogliosi di aver trovato il supporto e la fiducia di Vertis SGR e dei nostri investitori precedenti, che riconoscono il potenziale della nostra realtà e che ci accompagneranno verso una nuova fase di sviluppo determinante per la crescita e il futuro di Fitprime”. Ha dichiarato Matteo Musa.

Le dichiarazioni dei protagonisti del round

Flavio Carboni, CFO di Fitprime, ha aggiunto: “Grazie ad un’attenta ed accurata programmazione strategica e finanziaria di medio/lungo periodo, è stato possibile superare le avversità di questo tempo difficile di pandemia, facendo sì che la società arrivasse preparata a tale importante traguardo e dimostrando forte capacità di resilienza, anche di tipo finanziario. Questo nuovo investimento porterà ad una grande crescita aziendale e ad una maggiore espansione nel nostro mercato di riferimento ” .

Alessandro Pontari, Senior Investment Manager di Vertis, ha dichiarato: “Il settore dell’health & fitness presenta un significativo spazio di crescita in ambito digitale e il periodo che stiamo attraversando ha accelerato tale processo di cambiamento, modificando le modalità con cui fruiremo delle attività sportive. In Fitprime abbiamo trovato la miglior risposta possibile a questa necessità e il team guidato da Matteo ha dimostrato una grande capacità di aggredire nuovi canali, entrando nel segmento B2B, e di lanciare in breve tempo sul mercato nuovi prodotti, come Fitprime TV dedicato all’ home-workout”.

Antonio Leone, Presidente Italian Angels for Growth, e Giancarlo Rocchietti, Presidente e Fondatore del Club degli Investitori, hanno dichiarato: “Con questo nuovo investimento ribadiamo la nostra fiducia in Fitprime che ha dimostrato, anche in questo periodo storico, di sapere affrontare nuove sfide attraverso un eccellente team di successo, in grado di intercettare le nuove esigenze e rivedere le propria offerta a seguito della pandemia, ponendo sempre al centro il benessere delle persone”.

Luigi Capello, CEO di LVenture Group, ha concluso: “Fitprime ha saputo reagire ai cambiamenti imposti dalla pandemia, sviluppando in pochissime settimane Fitprime TV e trasformando una situazione di difficoltà in un’opportunità di business. Il team ha dato prova di grande resilienza e capacità di adattamento, completando la loro offerta in un mercato, quello del fitness online, che nello scenario post Covid si stima possa crescere con un tasso annuo superiore al 30%, raggiungendo i 60 miliardi di dollari a livello globale nei prossimi anni. Questo nuovo, importante, round di investimento, oltre a consolidare la leadership della startup sul mercato italiano, la sosterrà nello scale-up a livello internazionale”.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche