34 milioni di euro per Cortilia. Aumento di capitale per la società di Marco Porcaro - Startupitalia
single.php

Ultimo aggiornamento il 11 Gennaio 2021 alle 15:25

34 milioni di euro per Cortilia. Aumento di capitale per la società di Marco Porcaro

Cortilia, la startup della spesa online, annuncia la conclusione di un nuovo round di investimento del valore di 34 milioni di euro, sottoscritto dai soci e da Red Circle, e la trasformazione in Società Benefit

Il 2021 si apre con una bella notizia per tutto l’ecosistema startup italiano. Cortilia, la scale-up di Marco Porcaro, ha chiuso un’operazione da 34 milioni di euro e ora si prepara a crescere ancora di più e in modo diverso.

Si tratta di un round di Serie C da 34 milioni guidato da Red Circle Investments (il braccio di investimento di Renzo Rosso) insieme ai precedenti investitori – il fondo alimentare Five Seasons Ventures, italiano VC Indaco Ventures, Primomiglio e P101. Oltre al round di finanziamento, Renzo Rosso, fondatore del marchio Diesel e presidente del gruppo di moda OTB, entra anche a far parte del Consiglio di amministrazione di Cortilia.

Le nuove risorse finanziarie raccolte con il round appena concluso consentiranno a Cortilia di incrementare la propria crescita e sviluppare ulteriormente il proprio servizio sul territorio italiano. Inoltre, come ha spiegato Porcaro, Cortilia ha anche annunciato di aver modificato il proprio statuto per diventare ufficialmente Società Benefit (SB), forma giuridica d’impresa che consente a una for-profit di bilanciare un beneficio pubblico con gli utili degli azionisti.

 

Con la trasformazione in Società Benefit, Cortilia conferma legalmente il proprio impegno a operare in modo responsabile e trasparente nei confronti di persone, comunità, territori, ambiente, beni, attività culturali, sociali, enti, associazioni e altri portatori di interesse.“La trasformazione in Società Benefit conferma la nostra volontà di dare priorità alla sostenibilità socioeconomica e ambientale nel nostro operato con una grande attenzione alla valorizzazione del tessuto agricolo del nostro meraviglioso territorio. Il nuovo statuto prevede diverse finalità di beneficio comune che perseguiremo: dalla riduzione dell’impatto ambientale diretto e indiretto, alla promozione del modello a filiera corta per lo sviluppo dei produttori locali; dalla trasparenza e corretta informazione fino alla sensibilizzazione dei consumatori verso uno stile di vita sostenibile; dal coinvolgimento e l’ascolto degli stakeholder nei processi decisionali, fino alla creazione di una comunità aziendale che possa diffondere una cultura improntata all’inclusione, all’etica e alla sostenibilità”.

 

La precedente operazione di Cortilia risale al 2019 quando la startup aveva raccolto 8,5 milioni (ne avevamo parlato qui).

 

Proprio grazie a questo round era entrata tra le nostre Top 10 2019 a StartupItalia Open Summit.

Leggi anche: La pandemia ha cambiato il modo di fare la spesa. Ecco come

Il boom della spesa online in emergenza sanitaria

Qualche mese fa Cortilia aveva lanciato un sondaggio rivolto a un panel di quasi 5000 persone chiedendo se la pandemia aveva cambiato le loro abitudini alimentari.

Secondo l’analisi più del 66% degli intervistati ha modificato il modo di fare la spesa alimentare, rispetto al periodo pre-lockdown. I cambiamenti sono stati proprio nei canali di acquisto. Prima del sopraggiungere della pandemia, il 77% degli utenti sceglieva il supermercato per i propri acquisti “spesso o sempre“. Percentuale visibilmente scesa al 49% dopo la diffusione del Coronavirus, una tendenza che gli intervistati tuttora confermano. Ed ecco che, a questa riduzione dei canali tradizionali, si affianca l’ormai irriducibile aumento dell’e-commerce. Il 54% del campione ha affermato che prima del lockdown faceva la spesa online “raramente o mai“. Un dato crollato, oggi, al 13%, mentre il 25% degli intervistati ora preferisce l’online “sempre” e il 61% “spesso“.

 

I numeri di Cortilia con un fatturato in crescita del 175%

Nel 2020 Cortilia ha fatturato 33 milioni di euro, con una crescita del +175% rispetto al 2019. Attualmente l’azienda collabora con oltre 250 piccoli e medi produttori e dà impiego a 50 dipendenti diretti e oltre 200 collaboratori nell’indotto. Nel 2021 ha in programma l’inaugurazione di una nuova sede green di 50.000 mq alle porte di Milano.

 

Le dichiarazioni

Siamo entusiasti di questo accordo con Red Circle Investments che darà nuovo impulso alla crescita di Cortilia. L’ingresso nel nostro capitale di un imprenditore come Renzo Rosso, con il suo spirito d’innovazione e la sua esperienza in tanti campi, potrà apportare un grande valore aggiunto in termini di nuove prospettive e opportunità”, ha dichiarato Marco Porcaro, CEO di Cortilia. “Con Renzo Rosso e Red Circle Investments condividiamo la sensibilità verso valori che consideriamo fondamentali come qualità, innovazione, sostenibilità. Sono certo che, partendo da queste basi comuni, potremo costruire un futuro di successo per Cortilia.”

 

Così Renzo Rosso, presidente di Red Circle Investments: “L’anno appena passato ha ricordato l’importanza della salute e del benessere, e come la tecnologia possa cambiare la nostra vita, nel caso di Cortilia, ad esempio, connettendo la filiera contadino-consumatore in maniera digitale. Questa partecipazione è la naturale evoluzione del nostro interesse e impegno in questo settore: Cortilia sposa il concetto di cibo di qualità sostenibile con l’innovazione digitale, due pilastri della mia visione del futuro. L’attenzione alla natura e alla terra, che nasce con le mie origini e si è affinata negli anni grazie anche al lavoro nella nostra Diesel Farm che produce vini ed oli interamente biologici, e la mia passione per tutto ciò che è innovazione e tecnologia, trovano la loro sintesi in Cortilia, a cui conto di portare il mio know-how in diversi settori e attività, e una visione sempre nuova e inaspettata di vedere le cose”.

 

“Crediamo nelle grandi potenzialità della piattaforma Cortilia ed in tale prospettiva abbiamo più che raddoppiato in questo round il nostro investimento iniziale” dichiara Davide Turco, AD di Indaco SGR; prosegue Andrea Di Camillo, founder e managing director di P101 SGR, “Abbiamo creduto e supportato il progetto di Cortilia dalla sua nascita e siamo orgogliosi di accompagnare la società in questo passaggio dimensionale”. “Cortilia rappresenta per noi un investimento in un progetto di eccellenza in termini di brand, tecnologia e customer experience, in un settore ad alto potenziale”, aggiunge Franco Gonella, membro del CdA di Primomiglio, cui fa eco Ivan Farneti, managing partner di Five Seasons Ventures: “È la migliore azienda di fresh grocery online in Europa. Cortilia potrebbe essere la prossima Ocado

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter

  • Ti potrebbe interessare anche