desc

TechStars Berlin a caccia di startup europee, qui il bando per candidarsi

BLOG
Edit article
Set prefered

TechStars Berlin a caccia di startup europee, qui il bando per candidarsi

Techstars, il principale acceleratore di startup degli Stati Uniti, è a caccia di startup europee. Qui il bando per partecipare alla call che chiude il 15 marzo con delle novità (e dei dati) sorprendenti

Techstars, il principale acceleratore di startup degli Stati Uniti, è a caccia di startup europee. Qui il bando per partecipare alla call che chiude il 15 marzo con delle novità (e dei dati) sorprendenti

Techstars, il principale acceleratore di startup degli Stati Uniti, è a caccia di startup europee. Ha appena annunciato l’apertura di una seconda sede europea. Berlino. Dove avrà sede nella nuova GTEC (German Tech Entrepreneurship Center), nel centro della capitale tedesca. Le applicazioni che sono state presentate nelle scorse settimane hanno sorpreso gli organizzatori di Techstars.

«Prima che lanciassimo la call per Berlino, non potevamo immaginare la distribuzione geografica delle startup che avrebbero chiesto di partecipare. Ci aspettavamo che la metà arrivassero dalla Germania, l’altra metà dalle altre nazioni europee» ha detto Jens Lapinski, direttore di Techstars Berlin «Ma quello che abbiamo scoperto è stato più incredibile di quello che ci saremmo aspettati». L’85% delle application vengono infatti dall’Europa. Ma non solo dalla Germania. Arrivano da Ovunque. E questa mappa racconta la loro distribuzione.Mappa Europa Techstars Startup

«Quello che abbiamo notato è che ci sono molte imprese che hanno chiesto di partecipare al programma sono gestite da imprenditori esperti. Alcune hanno già un mercato considerevole e molte hanno già raccolto un investimento seed iniziale. Quando parliamo con queste aziende, chiedendo loro le motivazioni che le spingono a partecipare, abbiamo ascoltato spesso queste ragioni: avere accesso a investitori statunitensi e britannici, il fatto che il programma sia lanciato da una società di investitori americana, e che Berlino sia una città moto attrattiva e poco costosa».

Featured-image-Berlin-landscape1

In termini di business model, la maggior parte sono aziende che operano nel campo dei servizi, app e siti di prenotazione e prodotti destinati ai consumatori. Alcune fatturano già più di un milione, la maggior parte delle più piccole sono in fase di pre lancio. Techstars prevede un programma di accelerazione di tre mesi nel quale investe circa 118 mila dollari per in 10 aziende. Queste saranno introdotte nel network di Techstars che conta circa 3000 tra investitori e imprenditori. Centinaia di investitori saranno presentati al Demo Day alla fine del programma.

Dal 2007 ad oggi Techstars ha investito in oltre 500 aziende che hanno raccolto oltre un miliardo di dollari. Il 13% sono state acquisite, il 10% è fallita, il 77% è ancora attiva.