desc

TeamSystem acquisisce il 59% di Modefinance, l’agenzia di rating fintech

Investimenti
STARTUP
Edit article
Set prefered

TeamSystem acquisisce il 59% di Modefinance, l’agenzia di rating fintech

L’azienda triestina è la prima agenzia di rating Fintech in Europa, grazie all’utilizzo di innovative metodologie proprietarie per la valutazione del rischio di credito di imprese e banche. Acquisito il 59% dell’azienda, il gruppo ha l’opzione a salire fino al 100% entro il 2025

L’azienda triestina è la prima agenzia di rating Fintech in Europa, grazie all’utilizzo di innovative metodologie proprietarie per la valutazione del rischio di credito di imprese e banche. Acquisito il 59% dell’azienda, il gruppo ha l’opzione a salire fino al 100% entro il 2025

Investimenti

TeamSystem, leader italiano nel mercato delle soluzioni digitali per la gestione del business di imprese e professionisti, ha acquisito il 59% dell’azienda di rating Modefinance, nata da uno spin-off dell’Università di Trieste e fondato nel 2009 da Valentino Pediroda e Mattia Ciprian che restano alla guida della società.

La partecipazione iniziale del 59%, prevede un’opzione a salire fino al 100% entro il 2025. Il 43% di queste quote era posseduto dal Gruppo Kauri (già Corvallis) primario operatore di System Integration e BPO, partecipato da Kauri Due e da Alkemia SGR. Si tratta della sesta operazione portata a termine da TeamSystem da inizio anno.

Modefinance, la prima Fintech Rating Agency in Europa

Modefinance – grazie alla registrazione quale Agenzia di Rating secondo regolamento ESMA – è considerata la prima Fintech Rating Agency in Europa e si è imposta sul mercato grazie all’utilizzo di innovative metodologie proprietarie che integrano Big Data e AI per la valutazione del rischio di credito di imprese e banche.

“Questa operazione è un ulteriore passo all’interno della nostra più ampia strategia di crescita che mira ad acquisire know-how in mercati specifici e verticali, come il Fintech” afferma Federico Leproux, CEO di TeamSystem “Entrare in modefinance fa parte di questo percorso e ci permetterà di espandere la nostra offerta, per supportare al meglio i nostri clienti nella gestione trasparente e affidabile del rischio di credito”.

“Riteniamo che la combinazione di metodi di valutazione avanzati e automazione dei processi, con servizi di gestione aziendale -dove TeamSystem ha un forte posizionamento- sia il passo fondamentale per modefinance per andare oltre l’essere pionieri, e diventare leader nell’intero mondo dell’analisi e della valutazione del rischio di credito” dichiarano i co-fondatori Valentino Pediroda e Mattia Ciprian, che continueranno a guidare modefinance in qualità di co-CEO.

“Abbiamo creduto in Modefinance quando era ancora una promettente start up acquisendo una partecipazione di minoranza significativa, siamo lieti di aver contribuito alla sua evoluzione affiancando i fondatori nel percorso di sviluppo tecnologico e commerciale e siamo convinti che grazie alla nuova partnership con TeamSystem potrà accelerare significativamente il proprio percorso di crescita” dichiarano Antonio Santocono ed Enrico Del Sole rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato di Kauri Holding.

Metodologie proprietarie innovative

Pur continuando a perseguire la crescita a due cifre degli ultimi anni, puntando fortemente ad una più ampia internazionalizzazione, questa mossa estende la partnership già in corso per l’integrazione dei modelli e delle valutazioni all’interno di soluzioni esistenti, per il mondo delle aziende e dei consulenti. Gli strumenti sviluppati da modefinance per aggregare dati proprietari e di terze parti, e analizzarli automaticamente, sono integrati in Check Up Impresa, la piattaforma cloud sviluppata da TeamSystem e dedicata al nuovo codice di Crisi d’Impresa per professionisti e aziende, che consente loro di monitorare costantemente lo stato di salute dell’intero portafoglio, per prevenire qualsivoglia situazione di crisi.

Registrata come Agenzia di Rating secondo il regolamento ESMA, modefinance è un’azienda unica nel suo genere che unisce i privilegi e le competenze specifiche dell’Agenzia di Rating, con un team Fintech altamente qualificato, e che si è già affermata sul mercato grazie all’applicazione di metodologie proprietarie innovative, modulari e custom.

I principali software creati

Dal luglio del 2015 la società è stata registrata come Agenzia di Rating in Europa, mentre un anno dopo è stata accreditata dall’Esma (l’autorità europea degli strumenti e dei mercati finanziari) a fornire il rating di tutte le banche commerciali del mondo. La startup di Ciprian e Pediroga si è affermata con software come Tigran: piattaforma web modulare per l’automatizzazione del processo di valutazione del rischio. E S-Peek, applicazione web e mobile che permette di consultare il credit score, il fido commerciale e le principali informazioni finanziarie relative a più di 25 milioni di aziende in tutt’Europa.

Oltre a Tigran, ForST e S-Peek, e alla crescita importante delle valutazioni del Credit Rating, due sono i pilastri principali su cui l’azienda si concentrerà nel prossimo futuro: process automation e nowcasting. Il percorso per l’automazione dei processi si espande dunque a nuovi mercati, dove la valutazione del rischio di controparte del portafoglio, gli investimenti e la gestione dell’esposizione sono fondamentali.

Cos’è la process automation in ambito finance?

Automatizzare le procedure significa essere sempre più puntuali e trasparenti: in un mondo in rapida evoluzione e in continuo sviluppo, dobbiamo essere aggiornati in tempo reale, e per questo fare affidamento ad informazioni obsolete non è più utile. Le sfide globali, compresi gli eventi non prevedibili come la pandemia, portano aziende, banche, PMI e professionisti a dover essere in grado di rispondere a: Cosa fare – prendere decisioni vitali più rapide e contromisure adeguate; e Perché farlo – la trasparenza sull’utilizzo dei dati e una più profonda comprensione dei motivi alla base di ciò, permettono consapevolezza e maturità di business.

La process automation porta inevitabilmente in campo il concetto di NLP (Natural Language Processing), tecnologia in grado di assistere -anche a livello decisionale- nello sviluppo di strumenti più trasparenti ed oggettivi. L’automazione dei processi è già realtà, anche se spesso non la notiamo: basti pensare al marketplace di Amazon che si basa completamente su questo processo.

Modefinance e il modello ForST

Modefinance è riuscita anche a realizzare un vero e proprio stress test analizzando un campione rappresentativo di 187 mila piccole e medie imprese italiane con un fatturato compreso fra i 2 e i 50 milioni di euro.

Il modello ForST è diventato uno strumento indispensabile per misurare le ricadute sull’economia reale e sui mercati finanziari internazionali sulla pandemia: “Abbiamo creduto in Modefinance quando era ancora una promettente start up acquisendo una partecipazione di minoranza significativa, siamo lieti di aver contribuito alla sua evoluzione affiancando i fondatori nel percorso di sviluppo tecnologico e commerciale”, hanno dichiarato Antonio Santocono ed Enrico Del Sole rispettivamente presidente e ad di Kauri Holding.

 

L’operazione di acquisizione è stata seguita per TeamSystem dalla direzione interna M&A e dall’Avv. Michele Ventura dello Studio Gattai Minoli Agostinelli e Partner, mentre i venditori sono stati assistiti dall’ Avv. Debora Cremasco dello Studio Lambertini e Associati e dall’Avv. Giancarlo Capolino-Perlingieri dello studio CP-DL Law Firm.