desc

Che cos’è il marchio e come tutelarlo. Startup tra Diritto e Rovescio

STARTUP
Edit article
Set prefered

Che cos’è il marchio e come tutelarlo. Startup tra Diritto e Rovescio

La prima puntata della rubrica di Alessandra Fiumara “Startup tra Diritto e Rovescio”, Parliamo di marchio e della sua tutela

La prima puntata della rubrica di Alessandra Fiumara “Startup tra Diritto e Rovescio”, Parliamo di marchio e della sua tutela

Cos’è un marchio? A cosa serve? Soprattutto: perché è importante difenderlo? In realtà non esiste una sola risposta: c’è una risposta che vale per il codice della proprietà industriale, delle risposte che valgono per gli economisti e delle risposte che mettono d’accordo economisti e giurisprudenza.

Startup tra Diritto e Rovescio. Una nuova rubrica legal su StartupItalia

Per il codice della Proprietà Industriale il marchio è un segno distintivo: serve cioè a distinguere i prodotti o i servizi di un’impresa da quelli di un’altra. Il marchio svolge, poi, una funzione di indicazione della provenienza del prodotto: indica che proviene da me e non da un altro. Visto dall’imprenditore, il marchio svolge la funzione di creazione di valore, in quanto esprime l’identità della società che ne è titolare.

Ma non solo: il marchio viene creato ed utilizzato per memorizzare le caratteristiche di un determinato prodotto: il nome e il logo, infatti, ci permettono di individuare facilmente il prodotto che ci interessa da quelli dei concorrenti, riducendo così i tempi del processo d’acquisto. E col tempo noi continueremo a scegliere quel determinato prodotto perché il marchio che lo contraddistingue incarna le qualità e le caratteristiche che noi cerchiamo in quel prodotto. Ed ecco che il marchio incomincia ad assumere anche una funzione di garanzia: la promessa cioè che quel bene manterrà nel tempo quel determinato livello di qualità. E tutto ciò si riflette sul prezzo del prodotto e soprattutto sul valore del marchio: nel momento in cui il titolare del marchio decidesse, ad esempio, di vendere il marchio o il ramo di azienda che detiene il marchio, tutti i valori e le promesse veicolate dal marchio non saranno più solo tali ma a questo punto, daranno un vero e proprio valore al marchio, come tale capitalizzabile.

Difendete il vostro marchio!

Capite ora perché è importante il marchio e perché occorre sceglierlo con cura e soprattutto difenderlo? Cosa succederebbe se trovaste sul mercato un marchio uguale o simile al Vostro usato per prodotti identici o simili ai Vostri? E’ evidente che tutto quel patrimonio di promesse che con tanto sudore avete messo insieme sarà in pericolo: il consumatore sarà indotto in confusione…sul breve periodo saprebbe distinguere cosa sia di chi …ma sul lungo? Siete certi che sarebbe sempre così?

Nel mio sito troverete tante risorse per capire come si sceglie e si deposita un marchio