desc

StartupItalia Live! Biotech, leva strategica per il rilancio del Paese

ECONOMY
Edit article
Set prefered

StartupItalia Live! Biotech, leva strategica per il rilancio del Paese

Al via il 20 aprile la prima sessione live dedicata alla nuova edizione del progetto “Biotech, il futuro migliore”, promosso da Federchimica Assobiotec in partnership con StartupItalia. Una puntata speciale con un focus sull’ecosistema favorevole per lo sviluppo del settore biotech e il rilancio di economia e competitività

Al via il 20 aprile la prima sessione live dedicata alla nuova edizione del progetto “Biotech, il futuro migliore”, promosso da Federchimica Assobiotec in partnership con StartupItalia. Una puntata speciale con un focus sull’ecosistema favorevole per lo sviluppo del settore biotech e il rilancio di economia e competitività

Ricerca, trasferimento tecnologico e finanziamento dell’innovazione di startup e PMI innovative. E ancora, partnership tra settore pubblico e privato, capacità di attrarre nuovi insediamenti industriali e riconversione dei siti esistenti sulla frontiera dell’innovazione. Sono i temi al centro della prima StartupItalia Live del 2021 dedicata alla nuova edizione del progetto “Biotech, il futuro migliore – Per la nostra salute, per il nostro ambiente, per l’Italia”, realizzato da Federchimica Assobiotec con il supporto di StartupItalia.

Il progetto Biotech il futuro migliore

Il perdurare della pandemia globale, negli ultimi dodici mesi ha portato i temi della salute e del rilancio economico del Paese ai primi posti nell’agenda governativa e nella quotidianità di tutti i cittadini. Contemporaneamente, l’Italia si trova in un momento storico unico, che la vede dotarsi, come mai era accaduto in precedenza, di notevoli risorse economiche grazie ai fondi del piano Next Generation EU, che – se utilizzate al meglio – permetteranno all’Italia di competere, a livello globale, sul fronte dell’innovazione.

Biotech, il futuro migliore” è stato inaugurato nel 2020 con l’obiettivo di diffondere consapevolezza e conoscenza delle enormi possibilità offerte da un settore industriale che possiede tutte le caratteristiche necessarie per essere un volano a supporto sia della competitività delle nostre aziende, che della ripresa e della resilienza dell’intero Paese. Basti pensare che, secondo le stime dell’OCSE, si prevede che nel 2030 le Biotecnologie avranno un peso enorme nell’economia mondiale: saranno, infatti, biotech l’80% dei prodotti farmaceutici, il 50% dei prodotti agricoli, il 35% dei prodotti chimici e industriali, arrivando a incidere, complessivamente per il 2,7% del PIL globale.

 

 

Nel 2021 il progetto si muove in una logica di continuità e mira ad aggiornare e approfondire il Piano di proposte elaborato nel 2020, allineandolo con il nuovo PNRR, così da renderlo uno strumento reale per contribuire allo sviluppo del settore delle biotecnologie in Italia, una leva importante per la rinascita e la crescita economica del Paese e il suo traghettamento nel futuro. Vista l’importanza di allargare la conoscenza e la consapevolezza delle potenzialità di queste tecnologie, il progetto prevede il mantenimento del confronto costante e diretto con le figure istituzionali e gli stakeholder di riferimento, per costruire insieme una visione comune e, tramite diverse iniziative, una comunicazione più divulgativa, destinata al grande pubblico.

Un percorso a tappe

StartupItalia rientra così nel vivo del progetto, dopo l’intervista  al Presidente e alla Vicepresidente di Federchimica Assobiotec – rispettivamente Riccardo Palmisano ed Elena Sgaravatti – che ha ufficialmente segnato l’inizio di questo nuovo percorso condiviso. A livello operativo, tra marzo e settembre, sono previsti quattro “tavoli tecnici” di lavoro dedicati a “Ecosistema, Scienze della Vita e Bioeconomia”, con il coinvolgimento di esperti del settore, rappresentanti delle istituzioni, testimoni di best practice e imprenditori del mondo biotech.

Al termine di ogni tavolo di lavoro, i risultati del confronto e gli indirizzi emersi saranno raccolti e sintetizzati in “Quaderni” che verranno presentati all’opinione pubblica, ai media e alle istituzioni, in occasione di tre puntate speciali di StartupItalia Live – che potrete seguire sulle nostre pagine Facebook, LinkedIn e YouTube – alle quali parteciperanno diversi ospiti, moderati da Giampaolo Colletti, manager e giornalista su molte testate nazionali, tra cui anche StartupItalia. Un contributo condiviso da mettere a disposizione dei decisori, che oggi sono chiamati a presentare il Piano Nazionale per la Ripresa e la Resilienza del Paese e a costruire la prossima Legge di Stabilità. Il Piano di proposte sarà anche al centro dell’evento conclusivo che si terrà martedì 9 novembre 2021 e avrà l’obiettivo di raccontare i risultati raggiunti, coinvolgendo la comunità economica, scientifica e dell’innovazione, ma soprattutto il grande pubblico, con una forte attenzione agli studenti di scuole e università.

Pronti, partenza, via… si va in diretta!

Dopo il primo tavolo di lavoro dedicato a “Premesse programmatiche e rafforzamento dell’ecosistema”, che ha avuto luogo il 29 marzo, l’appuntamento con la prima StartupItalia Live della nuova edizione di “Biotech, il futuro migliore” sarà martedì 20 aprile, dalle 17.00 alle 18.15. Partendo dalle lezioni della pandemia, il focus dell’evento sarà incentrato proprio sulla necessità di creare un ecosistema virtuoso per lo sviluppo del comparto biotech e, più in generale, per il rilancio di economia e competitività. A confrontarsi con Giampaolo Colletti saranno Elena Sgaravatti , Vicepresidente Federchimica Assobiotec; Pierluigi Paracchi, componente del Board Federchimica Assobiotec – area startup e Pmi; Angela Ianaro, Presidente Intergruppo parlamentare Scienza e Salute; Luigi Nicolais, Ministero Università e Ricerca – PNRR e sviluppo della Ricerca nazionale; Lorenzo Bini Smaghi, Presidente Société Générale; Valentino Confalone, Amministratore Delegato Gilead Sciences Italia; e Anna Lisa Mandorino, Segretaria generale Cittadinanzattiva.