desc

Sprout.ai, startup che liquida i sinistri in 24h, chiude un round da 11 milioni di dollari

Investimenti
STARTUP
Edit article
Set prefered

Sprout.ai, startup che liquida i sinistri in 24h, chiude un round da 11 milioni di dollari

“La missione di Sprout.ai è rivoluzionare il servizio clienti nell’automazione globale dei sinistri. Il nostro motore di sinistri AI e leader del settore è pronto a risolvere le attuali inefficienze del mercato, consentendo agli assicuratori di concentrarsi sui clienti nei loro momenti di bisogno”. Niels Thoné, CEO Sprout.ai

“La missione di Sprout.ai è rivoluzionare il servizio clienti nell’automazione globale dei sinistri. Il nostro motore di sinistri AI e leader del settore è pronto a risolvere le attuali inefficienze del mercato, consentendo agli assicuratori di concentrarsi sui clienti nei loro momenti di bisogno”. Niels Thoné, CEO Sprout.ai

Investimenti

Sprout.ai, startup insurtech britannica che utilizza l’intelligenza artificiale sui sinistri assicurativi consentendo agli assicuratori di saldare i reclami in meno di 24 ore, ha annunciato di aver chiuso un round di serie A da 8 milioni di sterline (pari a 11 milioni di dollari). L’aumento di capitale è stato guidato da Octopus Ventures. Al round hanno partecipato anche gli investitori che avevano precedentemente già puntato sulla giovane impresa: Amadeus Capital Partners, Playfair Capital e Techstars.

Sprout.ai: la liquidazione dei sinistri in 24h

L’offerta di Sprout.ai è incentrata sul suo sistema di contextual IA che consente di liquidare le richieste di risarcimento assicurativo entro 24 ore. La tecnologia realizzata dalla startup utilizza l’elaborazione del linguaggio naturale (PNL – Natural Language Processing) e il riconoscimento ottico dei caratteri per sfruttare i dati non strutturati che accompagnano le richieste di risarcimento. Dopo di che li combina con dati esterni raccolti in tempo reale (informazioni meteorologiche, geolocalizzazione, e altri fattori) per automatizzare l’intero processo di gestione dei sinistri.

Ad aprile la società ha collaborato col Gruppo Zurich nel lancio di una soluzione di intelligenza artificiale in grado di liquidare le richieste di risarcimento entro 24 ore.

L’automazione dei sinistri con l’AI

“La missione di Sprout.ai è rivoluzionare la customer experience attraverso l’automazione del processo dei sinistri. Il nostro motore di sinistri basato sull’intelligenza artificiale è pronto a risolvere le attuali inefficienze del mercato, consentendo agli assicuratori di concentrarsi sui clienti nei loro momenti di bisogno”. Ha dichiarato Niels Thoné, Ceo di Sprout.ai.

“Di regola siamo più vulnerabili quando presentiamo richieste di risarcimento assicurativo e di certo non aiuta la lunga attesa della liquidazione del sinistro. Sprout.ai consente agli assicuratori di elaborare i reclami in una frazione di tempo minima, creando risultati migliori per i clienti, proprio in un momento in cui ne hanno bisogno”. Ha dichiarato Nick Sando, investitore fintech presso Octopus Ventures.

L’aumento di capitale servirà all’insurtech britannica per espandere i suoi servizi in altri Paesi. Al momento Sprout.ai opera in Europa, Sud America e nell’area Asia Pacifico.