desc

Countdown #SIOS21, live da Firenze tra digitale e lifestyle

STARTUP
Edit article
Set prefered

Countdown #SIOS21, live da Firenze tra digitale e lifestyle

Venerdì 2 luglio dalle ore 10 dall’ex granaio dell’Abbondanza e oggi Nana Space tappa estiva dello StartupItalia Open Summit tutta incentrata su lifestyle e digitale per una giornata realizzata insieme a Pitti. Tra i tanti speaker Mauro Porcini, Simon Beckerman, Matteo Lai, Davide Oldani, Agnese Pini, Paolo Barberis, Marco Montemagno

Venerdì 2 luglio dalle ore 10 dall’ex granaio dell’Abbondanza e oggi Nana Space tappa estiva dello StartupItalia Open Summit tutta incentrata su lifestyle e digitale per una giornata realizzata insieme a Pitti. Tra i tanti speaker Mauro Porcini, Simon Beckerman, Matteo Lai, Davide Oldani, Agnese Pini, Paolo Barberis, Marco Montemagno

La meraviglia di ripartire. Che in fondo è anche la meraviglia di ritrovare – e talvolta ricostruire per davvero – quelle relazioni sociali smarrite o vissute soltanto tramite schermi nell’anno e mezzo segnato dalla fase più dura della pandemia. Ma il ripartire è anche la consapevolezza che il mondo passato per come lo abbiamo conosciuto non ci sarà più e che siamo proiettati verso nuove sfide. D’altronde stiamo per intraprendere quei “roaring twenties”, ossia i nuovi ruggenti anni ‘20. Ne ha parlato per primo sull’Independent Nicholas Christakis dell’Università di Yale, argomentando come ricercheremo ampie interazioni sociali, come è accaduto dopo la pandemia della Spagnola un secolo fa.

L’era del “chiedimi tutto”

In fondo andremo a ridefinire la nostra vita puntellata dal digitale che ha rappresentato per tutti – anche per coloro che ne erano in passato totalmente a digiuno – quell’àncora di salvezza. Di fatto oggi lavoriamo, mangiamo, facciamo acquisti, studiamo, ci informiamo e ci divertiamo, facciamo sport e creiamo relazioni sociali in una logica sempre più iperconnessa, con una moltiplicazione di stream, call, chat, post. Internet negli ultimi tempi è diventato così una contemporanea lampada di Aladino a nostra disposizione, e quei tre desideri in realtà si sono moltiplicati potenzialmente all’infinito. Ma come raccontare oggi quell’Ask Me Anything, che è stato introdotto dalla piattaforma americana Reddit? E come legarlo al nuovo stile di vita che stiamo per vivere? D’altronde in questo tempo di ripartenza globale le risposte alle tante domande arrivano dalla rete, dai social, dalle app e da una digitalizzazione trasversale mai vissuta prima. Se nel tempo che passerà alla storia per lockdown e restrizioni abbiamo giocoforza ripensato i nostri stili di vita scommettendo sul digitale… ora che succede? Come ci riapproprieremo della dimensione offline prendendo il meglio dell’online? In questa estate 2021, che celebra anche i vent’anni di Wikipedia, la piattaforma aperta e democratica che ha segnato più di altre la storia di Internet con le sue risposte alle tante domande, live dall’hub digitale dell’ex granaio dell’Abbondanza a Firenze in partnership con Pitti proveremo a chiederci come sarà il mondo che verrà.

Live dal granaio hi-tech

Countdown allora per #SIOS21 nell’edizione estiva che torneremo a realizzare da Firenze venerdì 2 luglio dalle ore 10 alle ore 16. Insieme ad esperti, innovatori, giornalisti, accademici, politici, manager, startupper, visionari ci troveremo nell’ex granaio dell’Abbondanza, lo spazio di Fondazione CR Firenze e che vede Nana Bianca come partner e diventato oggi hub digitale, coworking, luogo di confronto e ora set del nuovo #SIOS21.

Questo edificio, un fortino a pianta quadrata situato a piazza del Cestello nel cuore di Firenze e che oggi ospita il Nana Space, risale addirittura alla seconda metà del Seicento: all’epoca venne costruito dal granduca Cosimo III per conservare i cereali in tempo di carestia. Da lì nacque la definizione di granaio dell’Abbondanza.

Oggi quell’abbondanza si trova nelle idee, nei talenti, nelle tecnologie pensate e messe a sistema. Questo nuovo polo digitale italiano è lo spazio dove proprio le intuizioni geniali prendono forma, coinvolgendo startupper, developer, designer, project manager.

Top speaker dall’Italia al resto del mondo

“Quella in cui ci troviamo è una nuova era fondata sull’innovazione continua e la sola legge a regolarla è che nulla sarà mai più lo stesso. Le barriere che separano l’idea dalla sua realizzazione si sono fatte evanescenti e le opportunità date dalla tecnologia, dalla globalizzazione, dalla rapidità di comunicazione permettono di dare vita a prodotti in grado di superare in successo quelli dei colossi. La creazione di un mondo migliore è solo a un prototipo di distanza”. Così dalle pagine del Sole24Ore Mauro Porcini ha presentato il suo nuovo libro “L’età d’eccellenza”, edito da Il Saggiatore. Sarà collegato da New York questo top manager italiano oggi di base in America, primo chief design officer di 3M, da nove anni senior vice-president e chief design officer di PepsiCo. Durante la giornata parleremo di moda sostenibile e nuove frontiere del fashion tra moltiplicazione dei canali, leadership diffusa, co-progettazione. Con noi anche Giuseppe Stigliano, Pierangelo Soldavini, Matteo Lai, Davide Oldani, Mariarita Costanza, Mirko Lalli, Micaela Le Divelec Lemmi, Giorgia Pagliuca, Marco Calabrò, Raffaello Napoleone. E ancora Simon Beckerman e Paolo Barberis moderati da Agnese Pini per parlare della straordinaria operazione di Depop, diventata secondo unicorno italiano dopo l’acquisizione di Etsy. E poi ancora un viaggio nelle startup del lifestyle insieme a Alessandro Sansone e Annie Mazzola di Radio105 e molto altro ancora (naviga il programma in fase di aggiornamento). Ci vediamo a Firenze e mi raccomando: chiedeteci tutto.

*Giampaolo Colletti è giornalista e curatore dello Startupitalia Open Summit