desc

Chi è lo Spiderman italiano che ha incontrato Papa Francesco

EDUCATION
Edit article
Set prefered

Chi è lo Spiderman italiano che ha incontrato Papa Francesco

Si chiama Mattia Villardita e ha una storia da raccontare

Si chiama Mattia Villardita e ha una storia da raccontare

La scena è stata indiscutibilmente buffa, ma la questione è tutt’altro che leggera. Nell’udienza di ieri Papa Francesco ha incontrato e parlato con uno Spiderman davvero speciale. Si tratta di Mattia Villardita, 28 anni, impiegato di mestiere e supereroe nel tempo libero, che dedica ai bambini ricoverati nei reparti ospedalieri. Nel 2020 il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, lo aveva nominato Cavaliere della Repubblica, riconoscimento che il ragazzo ha inserito nella sua bio sul profilo Instagram seguito da oltre 30mila persone. Nella galleria social tutti possono apprezzare l’ottimo lavoro svolto da Mattia, che aveva lanciato anche una raccolta fondi su GoFundMe a favore della Associazione Gaslini Onlus.

Leggi anche: La storia del meme Disaster Girl e dell’NFT venduto per mezzo milione di dollari

Chi è Spiderman

«Ho una malattia congenita, per 19 anni sono entrato e uscito dal Gaslini di Genova, e mi sarebbe piaciuto tantissimo, quando ero lì, solo, nel mio lettino, vedere Spiderman entrare dalla finestra della mia stanza. E così ora lo faccio, col cuore». Queste le parole che Mattia Villardita ha confidato a Papa Francesco, riprese dalla stampa. Fondatore di Supereroincorsia, il giovane non è solo nella sua iniziativa e grazie a un gruppo di volontari fa tutto il possibile per rallegrare le giornate dei bambini in ospedale.

Leggi anche: “Giovanni, non vado dal barbiere neanche io”. L’affetto social per Mattarella

«L’idea di Spiderman – diceva in un’intervista lo scorso anno – nasce da una passione sfrenata per il personaggio. Io per primo sono stato un paziente del Gaslini di Genova per diciannove anni a causa di una malformazione congenita che è stata poi curata». L’idea di donare momenti di spensieratezza e felicità l’ha convinto a visitare diversi ospedali in giro per l’Italia (presto sarà al Gemelli di Roma).

Leggi anche: Mulino Bianco lancia gli Abbracci (in edizione limitata) dedicati agli infermieri