desc

FlixBus ora va anche a biogas. E la corriera è tutta italiana

IMPACT
Edit article
Set prefered

FlixBus ora va anche a biogas. E la corriera è tutta italiana

Sui collegamenti fra Amsterdam e Bruxelles e fra Stoccolma e Oslo, l’organizzazione stima una riduzione delle emissioni di CO2 pari al 75% rispetto al servizio effettuato con mezzi tradizionali

Sui collegamenti fra Amsterdam e Bruxelles e fra Stoccolma e Oslo, l’organizzazione stima una riduzione delle emissioni di CO2 pari al 75% rispetto al servizio effettuato con mezzi tradizionali

Flixbus riparte dopo la pandemia con bus più verdi che mai: non ci riferiamo solo alla loro inconfondibile livrea ma anche al fatto che, a partire da dopodomani, giovedì 1° luglio, le prime corriere alimentate a biogas faranno il loro debutto sulle rotte internazionali che collegano Amsterdam con Bruxelles e Stoccolma con Oslo.

Non è la prima volta che Flixbus si dimostra attenta all’ambiente: prima del biogas, in tre Paesi (Germania, Francia e USA) erano già apparsi i primi autobus 100% elettrici, mentre un accordo siglato con Freudenberg permetterà di realizzare il primo autobus a idrogeno e la rotta Londra-Dortmundha è servita da mezzi alimentati anche da pannelli solari, con un risparmio del carburante pari al 7%. Inoltre, tutti i convogli utilizzati per il servizio di FlixTrain sono alimentati al 100% da elettricità green. Con gli autobus a biogas l’azienda stima una riduzione delle emissioni di CO2 pari al 75%.

flixbus biogas

«Dopo un anno e mezzo complicato, sempre più persone stanno riprendendo a viaggiare, e torna a crescere anche la domanda di mobilità», ha detto André Schwämmlein, cofondatore e amministratore delegato di FlixMobility. «L’obiettivo di coniugare innovazione e sostenibilità – ha sottolineato – è da sempre un perno cruciale del nostro business, e siamo convinti che la ripartenza del settore non possa in alcun modo prescindere da un approccio green. In quest’ottica, il biogas si offre come una delle migliori soluzioni possibili».

Per il suo esordio nella mobilità a biogas, FlixMobility si è avvalsa della collaborazione con un’eccellenza del settore manifatturiero italiano: l’autobus impiegato fra Amsterdam e Bruxelles è stato infatti prodotto da Iveco.

L’autobus prodotto da Iveco sarà alimentato a BioCNG (gas naturale compresso) grazie all’accordo con OG (OrangeGas). L’autobus che sarà operativo sulla rotta fra Stoccolma e Oslo è stato invece prodotto da Scania e sarà alimentato a BioLNG (gas naturale liquefatto) a seguito di una partnership con Gasum. Sui collegamenti fra Amsterdam e Bruxelles e fra Stoccolma e Oslo, l’organizzazione stima una riduzione delle emissioni di CO2 pari al 75% rispetto al servizio effettuato con mezzi tradizionali.