desc

Zoom, in arrivo il traduttore tech in tempo reale per call internazionali

TECH
Edit article
Set prefered

Zoom, in arrivo il traduttore tech in tempo reale per call internazionali

Uno strumento per aiutare professionisti e aziende a capirsi al meglio

Uno strumento per aiutare professionisti e aziende a capirsi al meglio

Non ci libereremo facilmente delle call. E Zoom lo sa bene. Ecco perché la società ha deciso di acquisire un’azienda specializzata in un traduttore tech in real time che consentirebbe a tutte le persone di dialogare con colleghi, clienti, fornitori e imprese stranieri senza il rischio di impappinarsi con l’inglese o con qualche altro idioma. Come si legge su The Verge, la società in questione si chiama Kites, acronimo di Karlsruhe Information Technology Solutions, e ha sfornato un software in grado di tradurre e trascrivere il parlato nella propria lingua. Se per un primo momento le call sono apparse rivoluzionarie, consentendo a milioni di persone di continuare a lavorare anche in lockdown, sembra ormai giunto il tempo di introdurre qualche innovazione.

Leggi anche: Fare lobby con Zoom. «Più democratico». Intervista a Giulia Pastorella (EU Government Relations Director)

Zoom: un traduttore per capirsi

Sviluppata in origine per il contesto scolastico e per aiutare gli studenti a comprendere le lezioni dei professori in inglese o in tedesco, la tecnologia di Kites dovrebbe essere pronta a fare il grande salto nel mondo dei grandi e del business. Al momento il traduttore in real time è già disponibile su Zoom, ma è limitato soltanto per chi parla in inglese. La precisione di questo strumento non vorrà certo essere di livello accademico: l’obiettivo è fornire un supporto prezioso per consentire alle persone di capirsi grazie alla trascrizione nella propria lingua del parlato dell’interlocutore.

Leggi anche: Cinque cose da fare per uno smart working al passo coi tempi